Stipendio dei dipendenti di Montecitorio

Un ragioniere può arrivare a guadagnare oltre 361 mila euro l’anno, un barbiere più di 137 mila euro. Complessivamente la Camera costa quanto l’intero Parlamento europeo. Gli operatore tecnici della Camera (centralinisti, baristi, commessi, barbieri) possono arrivare a guadagnare uno stipendio massimo superiore a 137 mila euro lordi l’anno. Va ancora meglio ai collaboratori tecnici (elettricisti, idraulici, falegnami) che possono arrivare fino a oltre 154 mila euro. Ma questo è solo l’antipasto. I segretari parlamentati arrivano a oltre 157 mila euro, i documentaristi tecnici ragionieri superano i 240 mila euro e i consiglieri parlamentari abbattono addirittura la barriera dei 361 mila euro. In quali altri posti del mondo figure analoghe guadagnano cifre così alte? Nessuno. Neanche alcuni manager delle aziende private arrivano a superare i 200 o i 300 mila euro l’anno. Uno schiaffo in faccia per figure professionali analoghe che raramente superano i 1500 euro al mese. A difendere i 1083 dipendenti della Camera ci pensano ben 11 sigle sindacali diverse. Ma si sa che volere è potere. Per cancellare questi privilegi basterebbe la volontà politica di farlo.