Roseto, disaccordo tassa di soggiorno

Definire il regolamento e gli aspetti della tassa di soggiorno 2019 a .
Per il nuovo regolamento simile a quello di Tortoreto e Alba Adriatica, pareri discordi tra le due associazioni di categoria a Roseto.

Giuseppe Olivieri – Associazione Operatori Turistici Rosetani
“Siamo contrari perché per mettere una tassa del genere, una città deve essere pronta. Roseto purtroppo non lo è e lo scorso anno c’è stato un calo del turismo di ben il 18 per cento rispetto all’anno precedente e tutti lo sanno. Bisognerebbe fare una programmazione seria e precisa. Ribadiamo la nostra posizione di un deciso no alla tassa. Il Comune dovrebbe ravvedersi e incentivare il turismo nell’interesse di tutti”.

Adriano De Sanctis – Associazione Rosetana Albergatori
“Il Comune ormai ha deciso di mettere la tassa, quindi è inutile andargli contro. Piuttosto cerchiamo di migliorare gli aspetti del regolamento”. L’associazione albergatori, in pratica chiede di applicare la tassa solo nei mesi di alta stagione, cercando di uniformare le tariffe a quelle dei Comuni limitrofi per evitare le differenze, oltre a istituire un tavolo composto da associazioni e amministrazione sulle modalità di utilizzo degli introiti.