Giulianova, Guardia costiera scopre pesce spada pescato di frodo

guardia costiera

Bloccata sulla banchina del porto di , la vendita illecita di un esemplare di pesce spada già sezionato.
Il Nucleo ispettivo pesca della Guardia costiera di Giulianova era impegnato in attività di polizia marittima quando i militari hanno accertato che il pesce spada era stato ceduto dall’equipaggio di un peschereccio a una persona che avrebbe agito probabilmente per un commerciante.
Il pesce spada è una specie sottoposta rigide norme di tutela, e per consentire il suo ripopolamento la legge vieta la cattura del pesce nei mesi di gennaio, febbraio e marzo.
L’esemplare scoperto a Giulianova era stato già sezionato in tranci in modo da essere trasportato con maggiore facilità.
Pesanti le sanzioni previste.
Ottomila euro di multa a ciascuno dei 2 coinvolti nell’operazione illecita il pescatore e l’acquirente.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.