Teramo, “Sport e Cultura” con Gabriele Gravina

gabriele gravina

Il presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio Gabriele Gravina tornerà all’Università di ‒ di cui è stato docente ‒ giovedì 7 marzo alle ore 17.00 nella Sala delle lauree della Facoltà di Scienze politiche, per un incontro pubblico dal titolo Sport è cultura, slogan dei Corsi di laurea in Scienze dello Sport. Corsi che proprio nell’Ateneo teramano, primo in Europa, sono stati animati e promossi da Gabriele Gravina e dal compianto rettore Luciano Russi.
Di quella pionieristica esperienza, non solo nel panorama italiano ma europeo, si parlerà nel convegno che l’Università di Teramo ha organizzato, in collaborazione con il Comitato Regionale Abruzzo della Lega Nazionale Dilettanti, con i club teramani di Panathlon e Rotary e con la Fondazione Luciano Russi. I lavori, moderati da Luigi Mastrangelo, delegato per lo Sport universitario, saranno aperti dal rettore Dino Mastrocola e proseguiranno con i saluti dei rappresentanti di comitati e club: Daniele Ortolano, Rocco Tondini, Gabrio Filonzi, Giancarlo Tacchetti, Walter Strozzieri.
Si entrerà poi nel vivo con le testimonianze di quella stagione di studi sullo sport, in cui il fenomeno sportivo è stato analizzato nelle sue diverse implicazioni: sociali, politiche, giuridiche, economiche, comunicative e culturali.
Ne parleranno i dirigenti sportivi Claudio Garzelli e Giuseppe Tambone, l’avvocato Sergio Quirino Valente e Adolfo Noto, docente dell’Ateneo, a lungo impegnato nel Master in Diritto ed economia dello Sport nell’Unione Europea. La conclusioni saranno naturalmente affidate al presidente Gravina che da quegli anni di ricerca ha trovato sicuramente «ispirazione per articolare il suo programma, pensato per dare vita a un Rinascimento per il calcio italiano.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.