Pescara, muore in ospedale per una rettoscopia

rettoscopia

Cinque persone sono indagate, dalla Procura di , per la morte di Sandro Furlo, 66 anni, di Città Sant’Angelo (Pescara), deceduto mentre stava effettuando una rettoscopia nel reparto di gastroenterologia dell’ospedale di Pescara.
Il fascicolo è sul tavolo del pm Luca Sciarretta, che ha disposto l’autopsia e il sequestro della cartella clinica di Furlo.
L’esame autoptico, che sarà eseguito dal medico legale Cristian D’Ovidio, dovrebbe contribuire a chiarire le cause del decesso.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.