Pineto, solidarietà ai dipendenti Mercatone Uno

pineto mercatone uno

“E’ con grande preoccupazione che apprendiamo i recenti sviluppi della vicenda occupazionale dei dipendenti del ‘Mercatone Uno’ i quali domani, 18 aprile 2019, guidate dalle sigle sindacali Cgil,
Cisl e Uil, settore commercio, sciopereranno a Roma davanti al MISE. Una vicenda che abbiamo seguito sempre con attenzione. Abbiamo salutato favorevolmente l’operazione della cessione della proprietà, circa otto mesi fa, alla Shernon Holding che ora gestisce la struttura con la continuità del marchio.
Eravamo impegnati per cercare delle soluzioni per la ricollocazione delle figure rimaste senza lavoro, ed eravamo fiduciosi sull’atteso piano di rilancio che però non sembra esserci stato, tanto che il rischio chiusura inizia a paventarsi.
Su questa vicenda c’è sempre stato un lavoro trasversale di tutte le forze politiche e anche adesso, in questa ulteriore delicata fase, chiediamo anche alla Regione Abruzzo, in particolare all’attuale assessore al ramo, Mauro Febbo, di proseguire questo lavoro già avviato a tutela dei dipendenti di questa importante realtà.
Domani non è prevista la presenza di istituzioni locali, ho interessato nei giorni scorsi con una lettera il Ministro allo Sviluppo Economico Luigi Di Maio auspicando un suo impegno verso la vicenda”.
Con queste parole il Sindaco di , Robert Verrocchio, esprime solidarietà ai dipendenti del Mercatone Uno, domani in sciopero a Roma.
Una vicinanza espressa non solo per i lavoratori del punto vendita pinetese, ma anche per quelli degli stabilimenti abruzzesi di Colonnella e San Giovanni Teatino, accomunati dal rischio chiusura.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.