La cagnolina Giulia dopo il salvataggio ha trovato casa

Cagnolina Giulia

E’ stata recuperata dai volontari della Lega Italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente di Cosenza, la cagnolina senza nome e con gravi ustioni al collo e alle zampe oltre che con un occhio perduto, a causa della sostanza corrosiva che individui senza scrupoli le avevano gettato addosso.

Oggi si chiama Giulia. Non solo è quasi del tutto guarita, ma ha trovato una nuova famiglia con cui trascorrere il resto della vita. Ieri sera alle 18, infatti, Giulia è arrivata a Linate, accompagnata dal tesoriere della LEIDAA Milano Riccardo Sculco, su un aereo in arrivo da Lamezia Terme. Ad attenderla la sua nuova “mamma”: Simona Partisani, insieme con il marito e le loro tre figlie.

“Quando abbiamo trovato Giulia – ricorda Gisella Grande, presidente della sezione LEIDAA di Cosenza – lo scorso 11 maggio nelle campagne di Santa Caterina Albanese, ci siamo trovati di fronte a un esserino in condizioni drammatiche, con il corpo completamente coperto da ustioni di terzo grado. Portata d’urgenza in una clinica del capoluogo, è passata attraverso a un lungo percorso di cure che l’ha portata a curare le proprie ferite e alle rimozione dell’occhio sinistro: oggi il suo pelo sta ricrescendo quasi normale e la sua salute sta migliorando giorno dopo giorno. Ma la cosa incredibile è la gioia di vivere che ti dimostra: nonostante il dolore che ha passato, è dolce, si fida dell’uomo ed è grata per qualsiasi piccolo gesto fai per lei. Sono tredici chili di pura bontà. Oltre a Simona e alla sua famiglia, che hanno fatto una fantastica adozione del cuore, voglio ringraziare la nostra LEIDAA nazionale che ci è stata vicina e ha sostenuto i costi delle cure di Giulia. In mezzo a tanta gioia resta l’amaro in bocca, perché, nonostante la mia denuncia contro ignoti e le indagini delle forze dell’ordine, non sono ancora stati individuati i responsabili”.

Ad effettuare il preaffido è stata la presidente della sezione della Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente di Milano, Daniela Lazzaroni. “Quando Simona si è messa in contatto con noi dopo aver letto l’annuncio di adozione del cuore di Gisella – dice – è stata per tutti una grande emozione. Sono stata molto felice di recarmi a casa loro e di conoscere la loro stupenda famiglia. Sono certa che Giulia si ambienterà prestissimo e vivrà benissimo”. Ieri Simona è riuscita a stento a trattenere le lacrime: “Quando sono venuta a conoscenza di Giulia grazie al link giratomi da un’amica ci siamo letteralmente innamorati e prenderla in braccio, ieri sera, è stata un’emozione incontenibile. Sono certo starà benissimo con noi, con le nostre figlie e con gli altri nostri due ‘bimbi’ pelosi, entrambi con un passato da randagi, uno adottato in Sardegna e l’altro nel Salento”.