Vasto, fratino blocca Jovanotti e 30 mila persone

Jova-beach-party-2019

La riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, ha fatto sapere che sono negativi i pareri espressi dalle forze dell’ordine sul Piano di sicurezza presentato dagli organizzatori del Jova Beach Party a Vasto.
Nel frattempo estano sul piede di guerra le associazioni ambientaliste.

Per Italia Nostra serve una riflessione sull’opportunità di delocalizzare eventi simili per salvaguardare gli equilibri di quel che rimane di preziosi habitat costieri e delle specie che vi abitano, come il Fratino, un trampoliere in via d’estinzione.

La Stazione Ornitologica Abruzzese (Soa) Onlus, soddisfatta per le parole del prefetto.
L’associazione in un esposto aveva fatto notare che “la spiaggia era stata descritta dagli organizzatori come priva di ostacoli e vegetazione” e segnala che il livellamento dell’area eventi è stato realizzato in pieno periodo riproduttivo del Fratino.
“Auspichiamo che anche il ministro dell’Ambiente Costa faccia sentire la sua voce su localizzazioni del tour inopportune e a nostro avviso dannose”.

Luciano Di Giulio

Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: