Pescara, 25 agosto, Harbour Reggae Festival

Harbour Reggae Festival
Harbour Reggae Festival

In dirittura d’arrivo, Estatica, promossa dal Marina di col patrocinio della CCIAA Chieti Pescara, del Comune di Pescara e delle due Province, si arricchisce di una serata interamente dedicata alla musica Reggae dal titolo Pescara, Harbour Reggae Festival: domani, domenica 25 agosto alle 21:30 nell’arena del porto turistico.
Ingresso libero.

La formula scelta – che porta il titolo di Harbour Reggae Festival – miscela groove e ritmo in levare, prende le tinte del giallo verde e rosso e omaggia le grandi icone del passato, intramontabili, come Bob Marley, ma coinvolgendo anche nuovi talenti.

Davvero notevole la line-up che schiera sul palco i pescaresi Maga Dog, considerati da Rockit “ambasciatori del reggae roots italiano”.
Nati nel 2005 da un’idea di Don Tino, negli anni si sono esibiti con Junior Kelly, Barrington Levy, Queen Africa, The Wailers, Derrick Morgan, Ras Shiloh e non ultimo Ziggy Marley.

“Siamo tutti fratelli – dichiara il band leader Don Tino -. La serata di domani sarà un’occasione per rivedere amici e colleghi con i quali abbiamo suonato anche fuori dalla nostra regione e fuori dall’Italia.
Inoltre ci saranno artisti della scena romana e diversi bei nomi. È dunque per noi un piacere poter portare avanti la lunga tradizione Reggae che vive in Abruzzo”.

Sale l’attesa anche per Tahnee Rodriguez, cantante, poco più che trentenne, protagonista del format televisivo The Voice, figlia di una donna argentina e di un uomo ruandese.
“Ha avuto una vita molto dura – si legge sul sito Rai.it/programmi – tra trasferimenti in varie città e maltrattamenti familiari. Inizia ad approcciarsi alla musica col Reggae, ma la svolta musicale avviene quando ascolta per caso Erykah Badu e si innamora della sua voce”.
La bravura di Tahnee ora è quella di sapere miscelare con maestria diversi stili, come il Soul e l’R&B.

Quattro in totale i gruppi che scalderanno il pubblico, compresi Shine I Dub feat. Omar Faye e un dj-set di Ras Lion.

Definita come “la più felice del mondo”, la musica Reggae è stata da poco riconosciuta Patrimonio Unesco e dunque inserita nella lista dei Beni immateriali dell’umanità.
Le sue canzoni, dalla Giamaica al mondo, hanno favorito il dibattito internazionale su grandi temi quali ingiustizia, resistenza, amore e umanità.
“Ci aspettiamo – conclude Don Tino – che con questa serata il pubblico, venuto sicuramente in gran parte per divertirsi, posso trovare degli spunti di riflessione e prendere consapevolezza dei grandi temi dell’attualità e non solo”.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.