Buone notizie per il mercato dei Mutui. Rate più leggere

mutui case

Già dal mese di Agosto che circolano delle buone notizie per quanto concerne i mutui e il loro relativo mercato. Adesso, infatti, è un momento potenzialmente propizio per acquistare un casa contraendo un mutuo.

Tutto ciò lo si deve al Bund tedesco, in quanto il titolo a 10 anni ha fatto registrare dei valori negativi, un minimo storico; al 6 settembre ha segnato un ribasso dello 0,61%. I tassi dei Bund sono decisamente correlati all’indice Eurirs, in base al quale viene calcolato il tasso di interesse dei mutui a tasso fisso. Anche quest’ultimo ha fatto registrare una flessione, infatti il tasso Eurirs a 20 anni si colloca adesso sullo 0,18%. Facendo un esempio pratico: in questo momento è possibile stipulare un mutuo dell’1% anche su una durata di 20 anni.

Se poc’anzi abbiamo parlato di buone notizie nel campo dei mutui a tasso fisso, ci sono anche buone notizie per quelli a tasso variabile. Per questi ultimi l’indice di riferimento è l’Euribor, che ha fatto registrare, anch’esso, un importante calo. L’indice a 3 mesi fa registrare un -0,44 %.

Le positive novità sul fronte del mercato dei mutui non si fermano a quanto prima descritto in quanto la Bce ha annunciato nuovi tagli sul tasso depositi e su quest’ultimo fa affidamento l’andamento dell’indice Eurirs. 

In conclusione, visti i valori negativi registrati dagli indici Eurirs e Euribor, al momento si potrebbe stipulare un mutuo con delle rate da pagare molto più leggere.