Roseto, villa comunale e le domande dell’opposizione

villa comunale roseto

Gabriella Recchiuti segretario cittadino di Casa Civica in una nota scrive:
“Delle ultime ore l’annuncio del Sindaco del riavvio del cantiere alla Villa Comunale ma Casa Civica non ci sta, perché da quattro anni si fanno solo promesse, annunci e nulla di concreto e di certo si sa circa i tempi ed i costi finali dell’opera.
Abbiamo dovuto presentare una nuova interrogazione per fare chiarezza sul mistero del cantiere infinito della Villa Comunale.
E’ un atto doveroso e dovuto ai nostri cittadini che vedono ormai da anni il cuore della loro Roseto, la Villa Comunale e il suo parco, ostaggio di una amministrazione incapace di rispettare scadenze e promesse”.

Mario Nugnes Capogruppo in Consiglio Comunale che oggi ha protocollato l’interrogazione si domanda e scrive nella nota:
“Casa Civica a nome della cittadinanza esige risposte certe alle tante domande legate a questa storia infinita: ad esempio, perché i lavori sono stati così a lungo sospesi e sono ancora fermi?
Esiste un cronoprogramma per sapere quando si giungerà al completamento e al collaudo finale dell’opera?
E poi ancora, chi pagherà per questi ritardi?”
A questo punto pretendiamo risposte certe e circostanziate, il Sindaco e l’Amministrazione Di Girolamo – Ginoble hanno il dovere di illustrare come stanno realmente le cose, siamo stanchi di promesse e annunci, la gestione politica non e’ un fatto privato ne’ un annuncio su un giornale.
Ci vogliono azioni, fatti concreti e risultati tangibili-
Depositare interrogazioni e’ ormai purtroppo l’unico strumento di confronto e di dialogo per lasciare traccia del nostro impegno e del nostro lavoro che troppe volte non ha trovato confronto e condivisione da parte dell’’Amministrazione, sorda e cieca di fronte ai cittadini.
Purtroppo come sempre le risposte non saranno tempestive e veloci ma almeno ci saranno e dovranno spiegarci perché il cantiere è fermo da anni e di chi è la responsabilità.
Casa Civica sarà sempre pronta a nuove interrogazioni perchè crede nel diritto dei rosetani di avere accesso alle informazioni, a conoscere i tempi e i costi dell’attività amministrativa”.

Luciano Di Giulio

Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: