Pineto, prima giornata Settimana Sport Paralimpico

paralimpico

Il ballerino Ivan Cottini protagonista della prima giornata della seconda Settimana dello sport paralimpico organizzata a Pineto in occasione del ritiro della Nazionale Italiana Ciclismo Paralimpico.

Tra le discipline di cui si è parlato danza e ciclismo paralimpico e pesca, calcio Balilla e Bowling per non udenti.
Il ballerino Ivan Cottini è stato il grande protagonista stamattina (19 ottobre 2020) della prima giornata della seconda Settimana dello Sport Paralimpico in programma a Pineto in occasione del ritiro, per il quarto anno consecutivo, della Nazionale Italiana di Ciclismo Paralimpico nella cittadina adriatica in programma da oggi al 23 ottobre.

Nel Teatro Polifunzionale di Pineto, nell’ambito dell’appuntamento “Oltre le barriere. Storie e testimonianze di grandi campioni”, Cottini ha raccontato il suo percorso di vita e la sua storia professionale ad alcuni alunni dell’IC Giovanni XXIII collegati attraverso la piattaforma zoom e al più ampio pubblico collegato in streaming sulla pagina Facebook ‘visit Pineto’.
Dopo i saluti del Sindaco di Pineto, Robert Verrocchio, dell’assessora alle Politiche Sociali del Comune Marta Illuminati e del Presidente del CIP Abruzzo Mauro Sciulli, sul palco sono saliti dei referenti dell’ASD ENS Teramo in particolare il consigliere Francesco Di Francesco e il socio Andrea Tiziani i quali, grazie alla traduttrice LIS Angela Di Bonaventura, dipendente del Comune di Pineto, hanno raccontato le attività portate avanti nella loro realtà: la pesca, il bowling e il calcio balilla. Poi Tania Tacconella, Tecnico Danza Paralimpica, ha fatto ballare via zoom i ragazzi che frequentano il centro diurno di Pineto e parlato dell’importanza della danza per quanti vivono una forma di disabilità. Si è parlato poi di sclerosi multipla con la consigliera provinciale di Teramo dell’AISM, Viola Petrini, in collegamento e con Roberta Amadeo, Presidente AISM Como, componente della nazionale di ciclismo paralimpico la quale ha portato la sua testimonianza di sportiva, nonostante una malattia complessa caratterizzata dalla debolezza fisica. Infine Ivan Cottini, anche lui affetto da sclerosi multipla, ha raccontato la sua rinascita attraverso la danza dopo la diagnosi rispondendo anche a delle domande degli alunni in collegamento.

L’iniziativa è a cura dell’Amministrazione Comunale in sinergia con il Comitato Paralimpico Italiano Abruzzo e la società sportiva Go Fast.
Fino a venerdì 23 ottobre a Pineto ci saranno appuntamenti dal carattere sportivo e culturale con numerose testimonianze, la presenza di ospiti noti, dimostrazioni legate a varie discipline sportive e riflessioni sul tema della disabilità con particolare attenzione alle storie di persone che sono riuscite a trasformare un apparente limite in grande punto di forza per costruire un percorso professionale di alto livello raggiungendo risultati straordinari.
Tra gli ospiti di questa edizione, alcuni in collegamento, oltre ai ciclisti azzurri e Ivan Cottini, l’atleta Giusy Versace e la Nazionale di Judo paralimpico con la judoka Carolina Costa.
Domani, in particolare, si parlerà di scherma e bocce paralimpiche: sul palco, tra gli altri, il Presidente Federale FIB, Marco Giunio De Sanctis, Piero e Claudia Pandolfi del Circolo Scherma Flaiano Pescara, gli atleti Francesco D’Angelo e Marco Di Profio, la Presidente della CPO di Pineto, Anna D’Amario e l’ex campione Nazionale Italiana Bocce e Referente promozione bocce paralimpiche FIB, Mauro Perrone.
Per quanti volessero seguire è in programma una diretta streaming sulla pagina Facebook visitpineto di tutti gli incontri.

La nazionale italiana ciclisti paralimpici, guidata dal CT Mario Valentini, si allenerà per tutta la settimana sulle strade del territorio di Pineto e di tutta la regione, e si racconterà nel corso degli appuntamenti pubblici. Quest’anno hanno deciso di dare continuità al loro ritiro pinetese, come avviene dal 2017 ininterrottamente, nonostante il delicato periodo che si sta vivendo legato al Covid-19.
Sarà un ritiro dedicato a Alex Zanardi, che fa parte della nazionale e che lo scorso anno è stato a Pineto anche per raccontarsi ai ragazzi e infondere coraggio e amore per la vita, con l’auspicio per lui di una pronta guarigione dopo il grave incidente che lo ha riguardato.

“Oggi c’è stata l’apertura della Settimana dello Sport Paralimpico – dichiara l’assessora alle Politiche Sociali Marta Illuminati – una iniziativa voluta per sensibilizzare sull’andare oltre le barriere e abbattere non solo quelle architettoniche, ma soprattutto quelle mentali. Ringrazio tutti gli ospiti che si sono raccontati oggi e quelli che lo faranno, i ragazzi del nostro centro diurno che sono stati bravissimi nel ballare via zoom ed emozionati. Ringrazio anche Ivan Cottini per la sua preziosa testimonianza e i ragazzi delle scuole, nostri interlocutori privilegiati per la loro attenzione e partecipazione”.

“Quasi 50 atleti, – aggiunge il Sindaco Verrocchio – ben distribuiti nel corso della settimana, si racconteranno facendo anche conoscere le loro storie e i loro sport: torball, sitting volley, ballo, scherma, bocce, tennis, ciclismo, judo e molte altre discipline paralimpiche.
Previsto anche un convegno scientifico dal titolo “Sport e disabilità: perché cominciare presto?” a cura del CIP Abruzzo presieduto da Mauro Sciulli, che ringrazio per la preziosa collaborazione, in programma per il pomeriggio di giovedì 22 ottobre e un incontro conclusivo, venerdì pomeriggio alla presenza di atleti noti nel panorama nazionale e internazionale come: Nicole Orlando, Oxana Corso, Pierpaolo Addesi, Carolina Costa, Manuel Bortuzzo e Marco Borzacchini (vice presidente nazionale CIP e Presidente nazionale FISDIR). Invito tutti a seguire gli appuntamenti via streaming, strumento che ci consente di arrivare al più ampio pubblico nonostante le limitazioni legate al contenimento del contagio da Covid-19”.

Luciano Di Giulio

Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: