Samsung A72 punta sulla fotografia ma è meno potente dell’A52 5G

Samsung galaxy a72 white violet blue black
Samsung galaxy a72 white violet blue black

Assieme alle due varianti del A52 viene presentato dall’azienda coreana l’A72. Facendo caso al numero e alla vecchia strategia dell’azienda verrebbe da pensare che questo prodotto sia ancora più prestante dei suoi fratelli minori, basandoci sulla nomenclatura, e invece si scopre che è simile per molti versi all’A52 4G ma ha in dote uno schermo più ampio e un teleobiettivo stabilizzato otticamente. Il Samsung A72 misura in altezza 165 mm e in larghezza 77,4 mm con uno spessore di 8.4 mm ed un peso di 203 grammi. Il design non è particolarmente originale con un forellino per la fotocamera frontale immerso nel display e collocato nella parte centrale e un retro con il modulo delle fotocamere disposto in un quadretto a rilievo nella parte in alto a sinistra. Anche l’A72 viene proposto in 4 colorazioni: nero, bianco, azzurro e viola.

Samsung A72 Dimensioni

La cornice laterale dello è in metallo mentre il retro è in plastica. La plastica offre due vantaggi: il primo riguarda il peso e il secondo la maggiore resistenza agli urti; Ma anche due svantaggi: il primo riguarda la maggiore attitudine a graffiarsi se non si utilizza una protezione (ad esempio una cover) e il secondo la sensazione meno pregiata al tatto.

Punti di forza:

  • Schermo Super Amoled da 6,7” Full HD+ Infinity-O (schermo quasi totalmente senza cornice) con una risoluzione di 1080 x 2400, densità dei pixel pari a 394 ppi e una luminosità fino ad 800 nits. Lo schermo supporta i 90 Hz di refresh rate (frequenza di aggiornamento dello schermo) ed inoltre offre la tecnologia “Eye Comfort Shield” (che deve essere abilitata dall’utente), che è in grado di modificare automaticamente la temperatura dei colori in base a determinati modi di utilizzo dello smartphone per ridurre l’affaticamento della vista;
  • 128 GB di memoria interna (memoria espandibile con una micro SD fino a 1 TB) e 6 GB di RAM come base di partenza;
  • Fotocamera da 64 Mpx principale e un teleobiettivo con ingrandimento 3x dotati della tecnologia OIS (stabilizzazione ottica dell’immagine);
  • Chip NFC per effettuare pagamenti utilizzando una carta di pagamento abilitata (supporta Samsung Pay e Google Pay) e per scambiare informazioni con altri dispositivi;
  • Resistenza all’acqua di tipo IP67 (il produttore riporta: basato su test condotti tramite immersione in acqua dolce fino a 1 metro, per un massimo di 30 minuti. È sconsigliato l’uso in spiaggia, piscina e acqua con sapone);
  • Due altoparlanti che offrono un suono stereo sorround con tecnologia Dolby Atmos;
  • Sblocco con l’impronta digitale posto sotto allo schermo e riconoscimento del volto 2D (riconoscimento del volto basico e veloce ma poco sicuro);
  • Un buon modulo batteria da ben 5000 mAh.

Caratteristiche:

  • Processore Qualcomm Snapdragon: 720G (Dual Core 2.3 GHz + Hexa Core 1.8 GHz). Il suffisso “G” sta per gaming quindi ottimizzazione per il gioco;
  • Batteria da 5000 mAh con ricarica rapida a 25W;
  • 3 fotocamere:
    • Principale: 64MP OIS AF (apertura F1.8, 0,8µm)
    • Ultra Grandangolare: 12MP FF (F2.2, 1,12µm)
    • Macro: 5MP FF (F2.4, 1,12µm)
    • Profondità (per l’effetto Bokeh o di scontorno): 5MP FF (F2.4, 1,12µm)
  • Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac doppia banda (2.4G+5GHz);
  • Bluetooth v 5.0 (possibilità di collegare due dispositivi audio wireless simultaneamente);
  • USB Type 2.0-C;
  • Localizzazione (GPS, Glonass, BeiDou, Galileo);
  • Dual SIM LTE/4G (uno dei due vani è ibrido ovvero diventa mono sim se si sceglie di mettere una scheda micro SD per espandere la memoria).

Software:

  • Lo smartphone ha a bordo il sistema con la personalizzazione Samsung chiamata One UI. Quest’ultima non richiede tante configurazioni aggiuntive (settaggio dei risparmi energetici delle app per non perdere le notifiche) dopo la prima accensione ed è decisamente ricca di funzioni. Anche i menu delle impostazioni non sono molto dispersivi e sono adatti per la maggior parte dell’utenza.
  • Supporto agli aggiornamenti del software per tre generazioni e dei regolari aggiornamenti di sicurezza per un minimo di quattro anni.

Ambiti da migliorare:

  • Per la nomenclatura si sarebbe potuto fare di più lato processore. Il 720G è rodato e ottimo per l’uso di tutti i giorni ma ci sono dei prodotti Qualcomm più recenti della serie 700 come ad esempio il 732G;
  • Manca una versione 5G dell’A72;
  • Lo smartphone ha una larghezza di 77,4 mm che lo potrebbero rendere molto scomodo per l’utilizzo ad una mano;
  • Il peso supera i 200 grammi;
  • Il prezzo di listino è leggermente alto se si guarda alla concorrenza, sia per i prodotti nuovi e sia per quelli meno recenti, che hanno delle specifiche migliori.

Prezzi:

  • Galaxy A72: prezzo consigliato di 499,90 €.

Le mie considerazioni:

  • Se dell’A52 avevo detto che era, secondo me, uno smartphone che accontenta una vasta gamma di utenti e ne scontenta pochi, per questo A72 sono un po più cauto. Se si fa un confronto con quelli che dovrebbero essere i fratelli minori ma che sulla carta non lo sono, lui svetta in particolare per il teleobiettivo e pochi altri particolari. Sono curioso di vedere quale sarà l’accoglienza che riserverà il mercato a questo prodotto.

* L’articolo e le considerazioni si basano sulla scheda tecnica ufficiale del prodotto.

Di Massimo Di Giacinto

Articolista da più di vent’anni. Ha collaborato con diverse testate cartacee e on-line. Ha fondato uno dei primi siti di informazione sul web e una delle prime Web TV in Italia. È appassionato di fotografia, giornalismo, informatica, tecnologia e di tutte le nuove forme di comunicazione.