verrocchio

“A questo punto ci sembra che a Pineto non ci sia più nulla in Comune”.
questo è quanto afferma il circolo locale di Fratelli d’Italia, intervenendo sugli strascichi dell’ultimo consiglio comunale. In una nota stampa il circo di fratelli d’Italia sezione di Pineto scrive che: “Il clima di apparente calma all’interno dell’amministrazione che, fino ad oggi, Verrocchio ha tentato di far trasparire, è stato stravolto dagli emendamenti al bilancio previsionale 2021/2023 del consigliere del PD Ernesto Iezzi il quale ha letteralmente smontato il documento programmatico per poi manifestare, per l’ennesima volta, il proprio dissenso politico con il voto di astensione. Durissima la dichiarazione del capogruppo di Scegliamo Pineto, Gabriele Martella, espressione della maggioranza, che non lascia spazio ad interpretazioni: “non c’è più la maggioranza”: roba degna di una opposizione particolarmente agguerrita! Successivamente si sono abbattute le affermazioni dei membri di Italia Viva, i quali minacciano di “non partecipare ai prossimi consigli comunali senza una verifica interna alla maggioranza”.
Un atteggiamento ambiguo quello di Italia Viva nei confronti della loro stessa amministrazione: infatti, dapprima, hanno salvato la maggioranza con l’approvazione del bilancio e, successivamente, hanno avvisato il sindaco e la Giunta che i guai, quelli veri, non sono ancora iniziati. Ma la notizia più grottesca e mistificante è sopravvenuta con le dichiarazioni dell’assessore Marta Illuminati, Sinistra Italiana, che, dopo aver abbandonato il Consiglio prima che si votasse sul bilancio previsionale, ha sostenuto di essere “saldamente unita all’amministrazione Verrocchio, come da accordi pre-elettorali”. Affermazioni che riteniamo gravi e irrispettose nei confronti dei cittadini.
La sostanza dei fatti è l’odore della vecchia politica da cui, da tempo, noi di Fratelli d’Italia abbiamo preso le distanze. Insomma tra spine, veleni e nuovi rancori, pare che nell’amministrazione Verrocchio non manchi proprio nulla tranne le poltrone da occupare”.

Afferma sempre nella nota Pio Ruggiero, coordinatore locale di FdI che prosegue scrivendo: “Viene da chiedersi come farà la maggioranza ad andare avanti. Un dato comunque è certo, la Giunta sarà da rifare. Quindi, che la partita abbia inizio! Per adesso nessuno staccherà la spina, nonostante l’evidente fallimento di questa maggioranza. Verrocchio lo sa bene e ostenta silenzio ma la debacle politica è sancita e appare chiaro a tutti che, da molti mesi, non esiste più alcuna maggioranza. Ci domandiamo se i tutti i componenti dell’amministrazione di centrosinistra siano consapevoli di questa situazione, se abbiano valutato con la dovuta attenzione e, soprattutto, coscienza quanto già da tempo sta accadendo e se qualcuno possa avvertire il senso di responsabilità che imporrebbe di mandare a casa questa giunta permettendo alla comunità di Pineto di essere amministrata”.

Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.