santa lucia roseto

Presentata dalla consigliera comunale Rosaria Ciancaione l’interrogazione sull’interruzione della pubblica illuminazione nella frazione rosetana di Santa Lucia.
Queste le sue parole in una nota.
“Sono circa cinque mesi che nella frazione di Santa Luciam la pubblica illuminazione è stata disattivata nei pressi della rotonda. Cosa aspetta il Comune di Roseto a ripristinarla?”
In quel tratto, andando verso Roseto, di notte è nero pece e bici, moto o pedoni che attraversano quel lato rischiano veramente grosso.
Innanzitutto è una questione di sicurezza pubblica, di rispetto del codice della strada e certamente non si deve aspettare che succeda qualche brutto incidente per intervenire; occorre, invece, trovare soluzioni che permettano di riportare la luce nella zona in poche ore anche in attesa di una soluzione più strutturata”.
La consigliera inoltre non crede che allacciare la corrente dall’ultimo palo della rete di pubblica illuminazione comunale, percorrendo poche centinaia di metri, possa costituire un grosso problema, tanto più che sono in corso i lavori del project financing.
Nella nota, prosegue la consigliera dicendo: “E’ evidente che si tratti di scarsa attenzione verso una frazione che forse è considerata troppo di confine o forse fa comodo giocare sul fatto che fino a cinque mesi fa era il comune di Morro D’Oro, che dobbiamo ringraziare, a tenere accese quelle lampadine, anche se a fasi alterne, Questa storia che di Santa Lucia pare non si conoscano i confini ha dell’esilarante perché anche per il servizio di raccolta rifiuti, in talune zone e per diverso tempo, i cittadini hanno avuto grossi problemi; ora è la volta della pubblica illuminazione e nonostante le comunicazioni da parte del Comune di Morro D’Oro l’amministrazione di Roseto sembra ignorare la questione.
In consiglio vedremo quali sono le ragioni di questo ingiustificato ritardo, ci spiegheranno gli amministratori quali sono i motivi che impediscono l’immediato ripristino anche utilizzando le linee esistenti e ci diranno quali tempi ancora occorrono per dare una risposta concreta evitando lungaggini, che oltre ai disagi per chi abita la zona potrebbero avere conseguenze davvero molto spiacevoli sulla strada”.

Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.