Roseto, Pallacanestro batte Nardò 87 a 61

pallacanestro
pallacanestro

Gara 3 di finale playoff va meritatamente alla Liofilchem che batte al PalaMaggetti la squadra del con il risultato finale di 87-61: un match condotto praticamente dal primo minuto per i ragazzi di coach Trullo, che nonostante i rientri pugliesi non hanno mai dato l’impressione di andare al tappeto. Roseto che grazie a questa vittoria centra il primo hurrà in finale portando ora la serie sul 2-1 per i pugliesi: domenica 20 giugno alle ore 20:30 , sempre al PalaMaggetti, il quarto match tra le squadre.

Ci si aspettava un ritorno al successo per i biancazzurri e non a caso è arrivato, sfoderando una prova tatticamente perfetta e tenendo ancora una volta gli avversari sotto i 70 punti: dall’altra parte l’attacco non si è fermato mai, 4 uomini in doppia cifra, giocate sublimi e tanta ma tanta collettività.

Statistiche alla mano balza agli occhi il 10/25 dai 6,75 con i vari Pastore, Amoroso e Lucarelli su tutti, e nonostante i soli 12 tiri liberi tentati contro i 26 degli avversari: miglior realizzatore è stato un sontuoso Aleksa Nikolic con 18 punti e con un quasi immacolato 7/8 da due punti, gara importante anche quella di Lucarelli che chiude con 17 punti, 8 rimbalzi e 26 di valutazione, doppia doppia da 16+10 ( e 28 di valutazione ) per un enciclopedico Valerio Amoroso , 13 invece con tre triple ( di cui una 9 metri ) per Pastore; unica nota negativa della serata l’uscita per infortunio nel corso dell’ultimo periodo di Alberto Serafini.

Neanche il tempo di festeggiare e soprattutto riposarsi che domenica si torna subito in campo: Liofilchem obbligata a vincere e crederci ancora per portare la serie alla “bella” a Nardò.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.