Roseto Basket 20.20 sconfitta a Pescara 56 a 45

braderm roseto

Un meno 11 finale bugiardo pone fine alla serie di cinque vittorie del Roseto 20.20, che va vicina ad espugnare il parquet di Pescara giocando 39 minuti alla pari. Senza Bricis e Jovanovic coach Francani la imposta nell’unico modo in cui la sua squadra può giocarsela: difesa forte e punteggio basso, cercando di tenere lontani dal ferro gli avversari e scommettendo sul loro tiro da fuori. Ne viene fuori una partita gagliarda, a punteggio basso, e pensando ai tanti liberi sbagliati e ai due canestri mangiati da Maiga e Del Nibletto nel secondo tempo viene quasi da mangiarsi le mani per non averla portata a casa. Già questo dimostra i progressi fatti dai giovani rosetani, che devono vedere questa gara come un punto di partenza e fonte di consapevolezza dei propri mezzi.

Pronti, via e le triple di Origlia e Pichi valgono il +8 e costringono coach Francani a fermare la partita. La risposta arriva con Zalalis e Di Giandomenico, ma la Braderm trema dalla linea della carità e manca il sorpasso. Barnaba è invece più preciso e garantisce un altro allungo: 14-9 al 10’. Nel secondo quarto partono meglio gli ospiti, che impattano e poi sorpassano con la tripla di Del Nibletto. A ristabilire l’equilibrio ci pensa Serafini, autore di un’ottima seconda frazione; la partita continua comunque ad elastico e così sarà fino alla fine. Si resta in equilibrio fino all’intervallo, quando il parziale recita 25-24.

La prima fuga, propiziata dalle palle perse degli ospiti, è di marca biancorossa e vale il +9, ma la fiammata di Palmucci riavvicina la Braderm e la fa restare attaccata alla partita. A 10’ dalla fine, il parziale recita 39-34. L’Amatori si sblocca da 3 con Mazzarese, realizzatore delle due triple che la portano fino al +11. Sembra finita ma Di Giandomenico ha altre idee, realizza 7 punti in fila e viene seguito da Zalalis che firma il -2 a 1’ dalla fine. Sull’azione successiva, la stoppata del lituano è ritenuta fuori tempo e fallosa e permette a Caggiano di confezionare il 2+1 che spezza le gambe ai biancoblu. Serafini sigilla il risultato in contropiede, finisce 56-45.

Un’altra trasferta attende ora la Braderm, quella del PalaAngeli contro il Nuovo Basket Aquilano in programma domenica 27 novembre alle ore 18.

Parziali: 14-9, 11-15, 14-10, 17-11

Pescara: Toma ne, Tinto 2, Serafini 11, Mazzarese 13, Cocciaretto 2, Latorre ne, Caggiano 4, Origlia 5, Pichi 8, Peres, Barnaba 11. All: Federico D’Addio

Roseto: Del Nibletto 3, Maiga 4, Palmucci 6, Di Giandomenico 13, Francani, Trettaccone, Caprara, Haidara 1, Adonide 2, Cantarini 3, Zalalis 13. All: Ernesto Francani

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.