fratelli

Riportiamo il testo di un comunicato diffuso da Franco Vanni, come attuale portavoce di Fratelli d’Italia Ortona.

“A Ortona sono ventidue le nuove adesioni, un centinaio in tutto se aggiungiamo quelle del recente passato, tra volti già conosciuti nel progetto di centrodestra e persone, che si sono avvicinate al nostro modo di fare politica, fatto di concretezza e attenzione per le esigenze vere degli italiani. E’ lo stesso metodo che stiamo declinando in Regione, dove siamo al governo, nelle province abruzzesi e al Comune di Ortona, dove nel corso degli anni abbiamo lavorato per costruire un’opposizione seria e credibile.

Le tante nuove adesioni sono, riteniamo, il riconoscimento migliore per il nostro impegno, che, lo diciamo fin da ora, sarà sempre più solido e più costante.

Perché noi crediamo che un’altra Ortona sia possibile: crediamo in una città che può e deve svilupparsi sulla base di progetti concreti e condivisi, che sappia intercettare adeguatamente finanziamenti statali ed europei, gli unici che in questo momento possono consentire alle amministrazioni di pensare a una evoluzione sostenibile che non intacchi dotazioni finanziarie esangui.

Fratelli d’Italia è cresciuta e vuole crescere ancora guardando la città di Ortona inserita in un’area economica e sociale vasta e per questo abbiamo bisogno di una forte coesione politica interna che abbia la solidità per confrontarsi con tutte le realtà economiche regionali.

Il porto è la nostra ricchezza, gli ulteriori finanziamenti annunciati dal ministro Carfagna nel corso della recente visita in Abruzzo e aggiuntivi rispetto a quelli previsti nel Masterplan, riconoscono una centralità della nostra struttura in Adriatico: è nostro compito lavorare per renderlo prioritario nel sistema delle comunicazioni commerciali e dei trasporti, allestendo una rete di collegamenti che lo renda appetibile.

Questo è soltanto un esempio: l’aver allargato la base di donne e uomini che aderiscono al nostro progetto significa poter contare su un più ampio ventaglio di competenze e professionalità in grado di elaborare proposte e di contribuire alla loro attuazione.

Ci sono persone con una buona esperienza politica e di amministrazione che hanno deciso di spostarsi verso di noi all’interno dell’alleanza di centrodestra e questo ci rende molto più sicuri della nostra capacità di interpretare un sentimento di appartenenza che gli ortonesi, come gli italiani, stanno riscoprendo come spina dorsale della convivenza sociale.

Identità, credibilità, lavoro: questi sono i tre pilastri con cui intendiamo continuare a costruire il futuro politico di Ortona, con le porte sempre aperte a chi, come noi, vuole operare per il bene della città e del territorio”.

Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.