aran panthers

La società sportiva delle Panthers Roseto degli Abruzzi, comunica l’accordo raggiunto con l’azienda ARAN Cucine per il main sponsor del campionato di pallacanestro di Serie B nella stagione 2021/22, proseguendo il rapporto iniziato nell’aprile scorso con l’ingaggio della campionessa del mondo 3vs3 Marcella Filippi.

L’azienda ARAN Cucine, con sede ad Atri (Teramo), è leader in Italia nelle esportazioni, e tra le prime aziende italiane in progettazione, produzione e distribuzione di cucine, con 350 dipendenti e 1500 punti vendita nei 120 Paesi coperti in tutto il mondo. L’intera collezione ARAN World è progettata e realizzata in Abruzzo, in sette grandi impianti produttivi altamente automatizzati ed efficienti, che realizzano più di 250 cucine ogni giorno.

Francesco del Governatore, GM Panthers Roseto in una nota scrive: “Legare un marchio dal prestigio di ARAN Cucine alle nostre Panthers è un sogno che si avvera, e che ci rende estremamente orgogliosi. Personalmente ho sempre creduto in questo abbinamento, e sono felice che la famiglia Rastelli in questi mesi abbia conosciuto e apprezzato tutta la nostra realtà, scegliendo poi di diventarne parte integrante. L’auspicio è che questo sia l’inizio di un viaggio entusiasmante e ricco di soddisfazioni per entrambe le parti”.

Renzo Rastelli, Presidente ARAN WORLD Srlu, a proposito della collaborazione, commenta la notizia dicendo che: “Da giovane sognai di esportare il Made in Italy nel mondo; per farlo ho creduto in un sogno, e grazie ai miei collaboratori stiamo ottenendo risultati inimmaginabili. Il basket femminile è ovunque nel mondo un mezzo di emancipazione per le giovani donne, così oggi ARAN Cucine si unisce al sogno delle bambine e delle giovani donne Panthers Roseto, con la certezza che esprimeranno un’instancabile capacità di guardare avanti e favoriranno vicinanza, inclusione, attenzione”.

Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.