BioSynth Rising Mauro D'Andrea Roseto Pescara Gioco

Parte da Roseto degli Abruzzi un progetto videoludico che interesserà i videogiocatori di tutto il mondo. Anima del progetto il giovane rosetano Mauro D’Andrea che ha voluto spiegare com’è nata l’idea di tuffarsi nel mondo dei videogiochi: “l’ultimo anno e mezzo è stato molto duro. Tra tutte le difficoltà, una è stata particolarmente importante: il Covid mi ha lasciato senza lavoro – spiega D’Andrea.

Mauro D'Andrea
Mauro D’Andrea

Dopo la rabbia e la frustrazione iniziale, ho visto la cosa come un’opportunità. Un’opportunità per reinventarmi. Una vena di follia mi ha portato a voler realizzare un sogno che ho sempre avuto: creare un videogioco. Mi sono dedicato anima e corpo a questo progetto, che mi ha regalato momenti estremamente gratificanti, ma anche altrettante difficoltà. Dopo un anno di lavori, insieme ad una squadra di persone fantastiche – conclude il giovane rosetano – abbiamo prodotto quello che vedi nel video:

E oggi combattiamo su Kickstarter per avere la possibilità di finire questo ambizioso progetto che abbiamo iniziato”.

Biosynth: Rising è un GDR isometrico single-player con combattimento a turni, ambientato in un mondo pieno di robot, mutanti e personaggi pericolosi di ogni genere. “In BioSynth, il giocatore si sentirà immerso in un mondo così vivo. Più lo conoscerà e più se ne sentirà risucchiato… – afferma Mauro D’Andrea di Neptune Games – tutto mentre si divertirà incredibilmente nel combattimento.”

Il gioco non si limita solamente al combattimento ma presenta dialoghi ramificati oltre che un complesso sistema di reputazione (composto da una reputazione globale e da una di fazione). Sembra che ci saranno diversi NPC affascinanti da incontrare e le scelte del giocatore influenzeranno il modo in cui questi gli risponderanno.

Per chi volesse approfondire e avere maggiori informazioni sul progetto può recarsi sul sito della Neptune Games.

Massimo Di Giacinto

Articolista da più di vent’anni. Ha collaborato con diverse testate cartacee e on-line. Ha fondato uno dei primi siti di informazione sul web e una delle prime Web TV in Italia. È appassionato di fotografia, giornalismo, informatica, tecnologia e di tutte le nuove forme di comunicazione.