roseto lungomare

Al fine di contenere e reprimere fenomeni violenti in determinati contesti cittadini, il Questore, Dr. Pennella, sulla base dell’istruttoria della Divisione Anticrimine, ha emesso 5 provvedimenti di divieto di accesso a specifiche aree urbane, scaturito da un violento episodio verificatisi a Roseto degli Abruzzi, all’interno e/o in prossimità di pubblici esercizi.
Il fatto si riferisce al 10 agosto scorso, sul lungomare di Roseto degli Abruzzi, (Teramo) quando 5 giovani molestavano ed aggredivano, senza alcun motivo, una coppia che stava passeggiando che, inizialmente, si è riparata all’interno di uno stabilimento balneare.
Le due vittime, colpite a calci e pugni, sono poi fuggiti verso la spiaggia ma si sono dovute nuovamente rifugiare presso un’altra struttura aperta al pubblico.
Il gruppo di ragazzi, oltre a scagliare vari oggetti, minacciavano di accoltellare uno dei giovani in fuga, nonostante l’intervento di alcuni avventori e dei titolari della struttura.
Il ‘branco’ desisteva soltanto quando la coppia contattava le Forze dell’Ordine.
Nell’occasione è intervenuto personale del Commissariato di Atri che, a seguito di attività investigativa, ha poi identificato gli autori dell’aggressione, oggi destinatari del provvedimento di Divieto di accesso in aree urbane (meglio conosciuto come Dacur).
Si tratta:
di un uomo di 21 anni, con precedenti per reati contra la persona, il patrimonio e la pubblica amministrazione nonché colpito nel 2017 da provvedimento di Daspo emesso da Questore di Teramo;
di un uomo di 22 anni, con precedenti per reati contro la persona ed il patrimonio già colpito in passato da analogo provvedimento;
di un uomo di 21 anni, con precedenti per reati contro la persona e in materia di droga;
di un uomo di 21 anni;
e di un uomo di 22 anni.
Nei confronti dei primi 3 è stato disposto il divieto di accesso e stazionamento all’interno e nelle vicinanze di locali pubblici ricadenti nel Comune di Roseto degli Abruzzi per la durata di 2 anni, mentre nei confronti degli altri 2 giovani il divieto disposto è per un anno.

Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.