Roseto, Panthers perdono con Stella Azzurra Roma 67 a 60

panthers squadra

Parlare di mezza vittoria è probabilmente eccessivo, ma l’impressione è che nonostante il KO (67-60 il finale) sul campo della Stella Azzurra, le ARAN Cucine Panthers tornino a Roseto col proverbiale bicchiere mezzo pieno. Innanzitutto perché nella finora inespugnabile Altero Felici Arena (9/9 in casa per la Stella) hanno dato battaglia a viso aperto fino all’ultimo, nonostante l’assenza della top-scorer Alice Lucchesini, e con diversi problemi fisici fra le presenti. E poi perché il -7 finale, limato in favore delle capitoline da qualche ingenuità nel finale, lascia apertissimo il discorso primo posto in vista della partita di ritorno. A patto, naturalmente, di arrivarci senza perdere ulteriore terreno.
L’avvio di partita era stato in assoluto il più complicato di questa stagione: contro la solita fisicità della Stella, le ragazze di coach Orlando soffrono e non trovano mai il canestro (12-3 nei primi sei minuti). La prima scossa arriva dalla miglior Rizzati vista finora in maglia Panthers, e da una centratissima Chiara Schena: Roseto aggancia e sorpassa nel secondo quarto, girando in proprio favore l’inerzia della partita prima che tre bombe consecutive di Penelope D’Arcangeli buchino una fin lì efficace difesa a zona riportando davanti le locali (38-34) all’intervallo lungo.
Il secondo tempo è una battaglia senza esclusione di colpi, con la stoica Duran a salire in cattedra (23 punti e canestri mozzafiato per la venezuelana, che pure ha giocato sul dolore) assieme a una strepitosa Valeria Albanese. Il contrappasso sono tre giocatrici del quintetto ferme a 0 punti per l’intera serata: considerando che una quarta era fuori (oltre alle lungodegenti Mingardo e Di Giandomenico, e con De Vettor in panchina solo per onor di firma) essere rimaste in partita fino all’ultimo con questi numeri è un dato certamente significativo.
Nel finale la Stella trova una fondamentale tripla di Giordano assieme alle solite Georgieva, Krasovec e Barbakadze, ma le Pantere restano lì fino all’ultimo (-3 a un minuto dal termine), con qualche rimpianto per aver gestito senza grande lucidità gli ultimi possessi difensivi, dilatando il gap fino al -7 finale. L’impressione è che a Roseto potrà essere una partita diversa, ma vietato pensarci adesso: prima ci saranno altre tre fondamentali tappe di questa Pool Promozione, e quella di sabato prossimo (ore 20:00) sul campo dell’Esquilino non va assolutamente sbagliata.

STELLA AZZURRA ROMA-ARAN CUCINE PANTHERS ROSETO 67-60 (18-13; 38-34; 51-44)
STELLA AZZURRA: Perrotti 2, D’Arcangeli 9, Panu, Collovati, Camarda, Nikolic, Georgieva 15, Pelka 1, Gianni, Krasovec 13, Giordano 13, Barbakadze 15. Coach: Chimenti.
ROSETO: Marini, Demojana ne, Albanese 10, Lucente, Zanetti, Azzola, Schena 10, Duran Calvette 23, De Vettor ne, Kotnik 5, Atanasovska, Rizzati 12. Coach: Orlando.

POOL PROMOZIONE-4°GIORNATA
Stella Azzurra Roma-ARAN Cucine Panthers Roseto 67-60
Esquilino-Virtus 59-52
San Raffaele-Pink oggi
Roma-Magnolia giovedì

CLASSIFICA
Stella Azzurra Roma 16
ARAN Cucine Panthers Roseto 14
San Raffaele Roma 10*
Magnolia Campobasso 8**
Basket Roma 8*
Pink Terni 8*
Esquilino 6*
Virtus Aprilia 4

PROSSIMO TURNO
Stella Azzurra Roma-Virtus Aprilia (sabato 2, ore 18:15)
Basket Roma-Pink Terni (sabato 2, ore 20:00)
Esquilino Roma-ARAN Cucine Panthers Roseto (sabato 2, ore 20:00)
San Raffaele Roma-Magnolia Campobasso (domenica 3, ore 20:00)

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.