Roseto, variazione del bilancio comunale

sottanelli

Tra le delibere in discussione nel prossimo Consiglio Comunale di , che si terrà il 23 marzo, c’è anche quella relativa alla variazione del Bilancio di Previsione.
“Un atto necessario e consueto per le amministrazioni pubbliche, soprattutto per quella di Roseto che ha approvato il rendiconto previsionale nel mese di dicembre e che ora, ad alcuni mesi di distanza, deve apportare delle modifiche. Variazioni necessarie soprattutto in un contesto variabile come quello in corso e caratterizzato, tra le altre cose, dall’aumento dell’inflazione e dei costi per l’energia – afferma l’assessore al Bilancio Zaira Sottanelli – Sono stati gli stessi dirigenti comunali, infatti, a sottolineare la necessità di apportare delle modifiche in previsione di spese più elevate per l’Ente”.
Tra i provvedimenti previsti nell’atto spicca, innanzitutto, l’apertura di due capitoli differenti per quel che riguarda la voce relativa a Sport e Turismo, prima unificata. Concretamente, questo permetterà, tra le altre cose, di stornare alcuni fondi dagli interventi per la manutenzione per usarli unicamente per le manifestazioni e le iniziative sportive.
Sono diverse le voci di spesa previste e che necessitano di copertura. Innanzitutto, quella relativa al Servizio della Gestione del Calore (caldaie, impianti di riscaldamento ecc…) negli edifici pubblici. Un servizio che sarà esternalizzato attraverso la convenzione Consip e che garantirà, da un lato, maggiore efficienza e, dall’altro, la possibilità di liberare forza lavoro per il Comune da reimpiegare in altre mansioni. Tra le spese è prevista anche quella relativa all’affidamento di un incarico ad un agronomo che si occuperà del censimento arboreo e che valuterà lo stato di sicurezza di quaranta alberi ai margini della strada (in diverse zone della città) e di cento piante presenti nella Villa Comunale.
Un’altra spesa imprevista è quella che riguarda la necessità di sostituire o ripristinare i pali della Pubblica Illuminazione danneggiati dagli atti vandalici. A questa si aggiunge un incremento di spesa previsto per lo stanziamento di un fondo destinato al Consiglio Comunale che al momento è a quota zero. Poi, infine, è necessario stanziare delle somme per attivare il servizio di trasporto per il centro anziani.
“In totale, per queste voci, la somma prevista è di circa 75mila euro – aggiunge l’assessore al Bilancio Zaira Sottanelli – e abbiamo prontamente trovato la copertura economica grazie allo stanziamento liberato dal “Fondo garanzia dei debiti commerciali” a seguito dei ricalcoli avvenuti sulla base dei dati riportati dal Bilancio del 2021”.
Per quanto riguarda invece le voci, previste nella Variazione di Bilancio, che hanno già una copertura grazie ad appositi finanziamenti spiccano: i 125mila euro destinati alla manutenzione delle strade e all’arredo urbano; i 108mila euro (54mila per 2022 e 54mila per il 2023) che saranno utilizzati per i capitoli relativi ai lavori pubblici e alle infrastrutture sociali. Per l’efficientamento energetico e lo sviluppo territoriale sostenibile è previsto, invece, l’impiego di 390mila euro per il triennio 2022-24.
Sono 95mila i fondi previsti per partecipare ai concorsi di idee e alle progettazioni utili per poter accedere ai finanziamenti e che possono essere utilizzati anche per avvalersi del servizio di tecnici esterni.
Prevista la creazione, poi, di un nuovo capitolo di entrate destinato alle sponsorizzazioni e che sarà utilizzato, ovviamente, solo se saranno depositati al suo interno i relativi fondi.
Grazie ad una parte dei proventi derivanti dalla “Bucalossi”, inoltre, sarà coperta la spesa per l’aggiornamento e il miglioramento del servizio di elaborazione online delle cartografie comunali e sovracomunali e alla creazione delle banche dati nel Geoportale Sit Urbanistico Online
Infine, l’ultimo scostamento è quello relativo ai contributi in arrivo da diversi Enti sovracomunali (tra cui Bim, Camera di Commercio e Regione) che saranno vincolati unicamente alla realizzazione di grandi eventi culturali in città.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.