Teramo, Rennova sfida in trasferta LUISS Roma

rennova teramo

Di sabato e non di domenica. In questa settimana l’ormai abituale sfida della Rennova nel girone C del campionato di Serie B si gioca infatti il 5 marzo 2022 (ore 18 – diretta sulla piattaforma web http://lnppass.legapallacanestro.com) sul campo della LUISS dell’ex biancorosso Giorgio Di Bonaventura. Una ghiotta occasione per la Teramo a Spicchi che da un lato sa di dover riprendere a muovere la classifica dopo lo stop interno subito domenica scorsa contro la Goldengas e dall’altro ha l’opportunità di allontanare a 6 punti la squadra di coach Paccariè. Non sarà facile però, visto che di fronte alla TaSp ci sarà un avversario che all’andata ha fatto sudare le proverbiali sette camicie ai teramani prima di dare loro la possibilità di festeggiare il successo 74-67 (arrivato dopo un tempo supplementare).
Domani si affronteranno a Roma due formazioni che hanno bisogno di tenere alta l’intensità e la fisicità in campo per esprimersi al meglio e questo aspetto lascia presagire un’altra partita dura e piena di contatti. E a proposito di questo argomento, va sottolineato anche che i biancorossi dovranno gestire il centro Riccardo Antonelli, uscito malconcio dall’ultima partita persa domenica contro Senigallia per un colpo subito a un ginocchio già infortunatosi nelle settimane precedenti. Importante sarà inoltre il controllo dei tabelloni e la gestione del ritmo, visto che la LUISS è prima nel girone per rimbalzi offensivi (12,6 a gara) e seconda per recuperi a quota 9. Dati che hanno indotto lo staff tecnico biancorosso a preparare con grande attenzione la partita.
Coach Giorgio Salvemini è infatti cosciente dell’impegno che dovrà richiedere ai suoi per ottenere il massimo risultato in questa sfida: “Giochiamo contro una squadra con un’identità marcata e uno spirito di squadra evidente. Non manca infatti a Roma il talento tecnico e fisico, ha giocatori importanti per la categoria e sa come mettere in difficoltà gli avversari. La LUISS ha inoltre un sistema di gioco ben collaudato che in casa sua si eleva alla massima potenza perché davanti al suo pubblico riesce ad aumentare il proprio impatto sulle partite, innalzando la propria produttività sia in difesa che in attacco. Per questo motivo dobbiamo essere preparati per giocare una partita solida, facendo tesoro dell’esperienza vissuta nell’ultima gara giocata. Si dovrà mettere sul campo sin dalla palla a due fisicità e sostanza, oltre a mantenere una gestione adeguata del ritmo. Ormai le gare di campionato hanno costretto tuti ad alzare il proprio rendimento e da parte nostra c’è bisogno di tanta consapevolezza. Chiedo quindi massima attenzione ai miei giocatori!”.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.