Chieti, AB.Side e Confindustria Chieti Pescara a Bolzano per innovazione e trasformazione digitale

confindustria

Una delegazione abruzzese di imprenditori ha visitato il centro applicativo Fraunhofer Italia ARENA presso il NOI Techpark di Bolzano, il polo dell’innovazione in Alto Adige. Scopo dell’incontro porre le basi per condividere competenze e risorse a disposizione. I partner abruzzesi e quelli altoatesini hanno scambiato buone pratiche e know-how di ingegneria e di processo per la produzione.
Silvano Pagliuca, Presidente di Confindustria e Franco D’Intino, Presidente di Ab.Side proseguono così nella loro determinazione di portare in l’avanguardia della ricerca applicata e della trasformazione digitale d’Europa.
Assieme a loro c’erano Massimiliano Iocco, delegato di Confindustria Chieti Pescara per Industria4.0 e Luigi Di Giosaffatte, Direttore Generale di Confindustria Chieti Pescara, che sono stati accolti da Michael Riedl, vicedirettore del Fraunhofer Italia Innovation Engineering Center e Andrea Giusti, project manager. La delegazione, tra l’altro, ha visto all’opera BALTO, il robot che sanifica gli ambienti in base al modello dell’edificio, essendo in grado di sanificare autonomamente maniglie delle porte e oggetti simili, reagendo alla presenza umana nelle circostanze. Questo grazie al suo collegamento diretto con il processo di Building Information Modeling (BIM in breve). I modelli BIM memorizzano non solo le geometrie degli edifici, ma anche tutti gli attributi fondamentali dei componenti, come la funzione o i materiali e per guidare l’interazione del robot con l’uomo in un’ottica di tutta sicurezza.
Fraunhofer Italia Research Scarl – Innovation Engineering Center è la prima società estera indipendente in Italia della Fraunhofer-Gesellschaft, la più grande organizzazione di ricerca applicata in Europa. L’Area for REsearch & iNnovative Applications (ARENA) è uno spazio fisico nel quale le attività di ricerca applicata di Fraunhofer Italia prendono forma. Qui si lavora ai trend tecnologici e di processo futuri negli ambiti produzione ed edilizia in ottica di sostenibilità e si realizzano dimostratori tecnologici di prossima generazione al servizio delle aziende ed istituzioni.
Ricordiamo che il primo passo del percorso di trasformazione digitale per le imprese abruzzesi promosso da Confindustria Chieti Pescara fu la costituzione di Ab.Side, il consorzio che per l’Abruzzo promuove servizi innovativi digitali evoluti e vede nella sua compagine Confindustria Chieti Pescara, Confindustria Teramo, Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura Chieti-Pescara, Azienda Regionale delle attività Produttive, Federmanager Abruzzo e Molise, Università degli Studi G. d’Annunzio di Chieti-Pescara, Università degli Studi de L’Aquila, Università degli Studi di Teramo.
Il lavoro di squadra delle imprese di Confindustria è proseguito poi con la piena operatività dell’Osservatorio dell’Ecosistema Innovativo di Chieti e Pescara, un’applicazione web per la funzione di «matching», oltre a quella di «mapping» di georeferenziazione sul territorio. Oltre all’utilità per l’utente azienda, è l’utente policy-maker ad essere messo nelle condizioni di osservare e monitorare l’ecosistema locale, sapere qualcosa di più sulle specializzazioni e competenze delle aziende, rilevare trend tecnologici, individuare distretti, reti e cluster di aziende più o meno specializzate in specifici ambiti settoriali o tecnologici.
Altri due importanti progetti sono in corso e fanno riferimento al PNRR con il fine di contribuire alla promozione dell’innovazione economica, scientifica, tecnologica e sociale sul nostro territorio. Si tratta di piani programmatici di trasferimento tecnologico e di supporto competitivo ai sistemi di imprese locali.
Il primo si inserisce nell’ambito dell’Avviso pubblico per la presentazione di Proposte di intervento per la creazione e il rafforzamento di “ecosistemi dell’innovazione”: è volto al recupero e rilancio dell’area EX COFA e intende realizzazione un Ecosistema dell’Adriatico per sostenibilità, salute, clima e innovazione tecnologica, in partnership con Regione Abruzzo, Comune di Pescara, CCIAA Chieti Pescara, Consorzio Ab.Side, Fraunhofer Italia, Fondazione Ud’A, Università Politecnica delle Marche.
Il secondo, in collaborazione con l’Università degli Studi dell’Aquila, mira a sviluppare tecnologie sensoristiche, indossabili e portatili (wearable), ma anche tecnologie di elaborazione e codifica dei big data sociosanitari, in riferimento allo sviluppo di nuova sensoristica tessile indossabile che avrà come destinazione il mercato socio-sanitario, lo sport, il lavoro, la sicurezza e la difesa.
Il Presidente Silvano Pagliuca al termine della missione ha dichiarato: “Come Associazione di imprese dobbiamo accelerare la trasformazione intervenendo positivamente su 4 leve fondamentali che caratterizzano ogni azienda: la struttura organizzativa, la cultura e le competenze, i processi e gli strumenti, l’ecosistema. Le nostre imprese hanno bisogno di risposte concrete. Con queste collaborazioni stiamo portando all’industria abruzzese tecnologie e servizi dedicati per rispondere ai loro bisogni, mediante progetti di orientamento, formazione, innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale. Daremo inoltre alle imprese un vero laboratorio per testare Industria4.0, qui, in Abruzzo, per diventare ancora più attrattori di investimenti e acceleratori di sviluppo.”

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.