Roseto, restaurato il palco teatrale a Cologna Paese

cologna paese

Terminato in questi giorni il restyling del palco della piazza-teatro di e, con esso, il restauro dei vasi che sono da ornamento alla piazza nel cuore della frazione. Il costo degli interventi è stato di circa 11 mila euro. Ad inaugurare la struttura sarà, la sera di domenica 31 luglio, lo spettacolo teatrale “Per Carmelo Bene (quattro modi diversi di morire per versi)” dell’artista rosetano Vincenzo Di Bonaventura, in questi giorni in tour per il territorio all’interno della kermesse “Vox Itinere”.
A tal proposito in una nota scrivono il sindaco e il vice sindaco di : “Il vecchio palco era ormai marcio e inservibile, per cui consapevoli dell’importanza che tale struttura riveste non solo per Cologna Paese ma per tutta Roseto, abbiamo provveduto alla sostituzione del tavolato del palco ormai non più utilizzabile con uno nuovo e il restauro dei grandi vasi che da sempre fanno da scenografia nella piazza-teatro della frazione. Si tratta solo dell’ultimo di una serie di interventi che abbiamo fatto, sin dal nostro insediamento, in questa come nelle altre frazioni del territorio, a dimostrazione della grande attenzione che stiamo mettendo nella cura e nella valorizzazione dell’intero comprensorio rosetano.
Sempre nella stessa nota scrive il presidente del consiglio comunale della città delle rose: “Sono soddisfatta di questa importante attività di restyling fatta all’interno della piazza-teatro. L’obiettivo per il futuro è quello di svolgerci una rassegna di teatro dialettale e una serie di rappresentazioni. Quest’anno intanto iniziamo con tre appuntamenti: lo spettacolo del nostro concittadino Vincenzo Di Bonaventura, domenica prossima, e poi il 1° e 6 agosto con due spettacoli di teatro dialettale a cura delle compagnie note nel territorio come La Bottega del Sorriso e Il Carrozzone. Quella del teatro dialettale è una tradizione molto radicata a Cologna Paese e per questo puntiamo a farla riscoprire e valorizzare”.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.