Avezzano, ruba monete alle slot machine; agli arresti domiciliari

polizia avezzano

Nei giorni scorsi, il personale del settore Anticrimine del Commissariato di Pubblica Sicurezza di ha dato esecuzione all’ordinanza di sostituzione della misura cautelare in atto, nel caso di specie, l’obbligo di dimora in questo Comune con permanenza notturna in abitazione, con il provvedimento più afflittivo degli arresti domiciliari, nei confronti di un cittadino straniero autore di numerose violazioni delle prescrizioni imposte e di vari tentati furti ai danni di esercizi pubblici. L’uomo infatti, nel corso dei continui controlli domiciliari effettuati dalla Polizia Giudiziaria del Commissariato di Avezzano, finalizzati al rispetto dei doveri prescritti dalle misure cautelari, in più occasioni ha violato gli obblighi del provvedimento restrittivo cui era sottoposto. Inoltre, è stato riconosciuto quale autore di tentativi di furto di monete nelle slot machine installate all’interno degli esercizi pubblici, che avevano portato ad alcune denunce presentate dai titolari di attività commerciali. In particolare gli operatori del Commissariato lo hanno riconoscimento visionando le immagini dei circuiti di videosorveglianze, cogliendolo in una circostanza anche in flagranza di reato. Deferito all’Autorità Giudiziaria, quest’ultima ha ritenuto di modificare la misura in atto, per cui lo straniero, rintracciato e accompagnato in Commissariato, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione, senza permessi di uscita e con il divieto di comunicare con persone diverse dai conviventi.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.