25 Giugno 2024
Cronaca Abruzzo

Giulianova, convegno giornalistico sulla divulgazione musicale

La citta di ha ospitato venerdì 19 maggio un convegno deontologico organizzato dall'Ordine dei Giornalisti d'.
Il luogo dell'incontro scelto quello della Sala convegni WIP Center, (in via Galileo Galilei).
Il tema dell'incontro focalizzato sulla musica con il titolo “La divulgazione musicale tra supporto e fruizione: il ritorno dell'analogico nell'era del digitale”, ha visto la presenza di numerosi giornalisti interessati sull'argomento.

Diversi e preparati i relatori che ognuno per le proprie competenze ha snocciolato e illustrato i vari argomenti all'ordine del giorno che hanno interessato e arricchito il bagaglio culturale dei presenti.
Riportiamo di seguito i nomi dei relatori.
Stefano Pallotta, Presidente OdG Abruzzo;
Simone Gambacorta, Vicepresidente OdG Abruzzo:
Letizia Gomato, docente Conservatorio “Gaetano Braga” ;
Lorenzo Mazzaufo, giornalista
Andrea Castagna, docente Conservatorio “Giuseppe Verdi” Milano;
Giuliano Mazzoccante, docente Conservatorio “Gaetano Braga” Teramo;
Andrea Castagna, docente Conservatorio “Giuseppe Verdi” Milano;
Sergio Pipitone, giornalista;
Nell'incontro si è parlato del progresso tecnologico, specie in ambito digitale, che pone ai professionisti dell'informazione la necessità di interrogarsi sulla qualità e sulla efficacia dei metodi attraverso i quali effettuare nei diversi media una divulgazione musicale qualitativamente elevata.
Il conoscere gli sviluppi nel mondo della musica offre al giornalista un adeguato nuovo modo di scrivere sulla musica e su quello che gira intorno, che servirà al fruitore, sia esso il lettore, il telespettatore, il radioascoltatore o il cosiddetto nativo digitale il valore aggiunto di un articolo o di un servizio giornalistico.
Gli scenari della contemporaneità, inoltre, propongono complessità sempre nuove, con le quali i giornalisti sono chiamati a confrontarsi in maniera avveduta e consapevole.
Nell'incontro di Giulianova si è anche parlato del fenomeno della rinascita di interesse da parte del pubblico per i supporti analogici (dischi in vinile, audiocassette), che tornano a mostrare una inaspettata capacità di sopravvivenza anche nella società digitale del villaggio globale.
Il corso, grazie alle relazioni degli esperti e dei giornalisti presenti, ha offerto un'occasione formativa capace di fornire strumenti critico-operativi mediante i quali svolgere una valida un'opera di mediazione nei propri elaborati, da offrire a lettori e telespettatori.

Vuoi ricevere le notifiche da TG Roseto? Accetto No grazie