18 Aprile 2024

TG Roseto

Notizie locali Abruzzo e nazionali – Informazione in tempo reale

Teramo, alla TaSp Mediterranea arriva l’ala Matteo Guardigli

Dopo i saluti di Bruno Duranti e Matteo Zanetti, che hanno entrambi scelto di proseguire altrove la stagione 2023/24, si muove in entrata il mercato della Mediterranea . La Teramo a Spicchi comunica infatti di aver ingaggiato per la seconda fase del campionato l'ala Matteo Guardigli, giocatore di 201 centimetri proveniente dall'Orasì Ravenna in B Nazionale. Il giovane atleta nato a Forlì nel 2003, e figlio di una ex giocatrice di in A2 a , avrà quindi modo di aiutare i biancorossi a ben figurare nella fase dei play-in Silver che partirà sabato 2 marzo (ore 19:30) al palasport dell'Acquaviva con l'intrigante sfida al Basket Ferentino, squadra allenata dall'ex bandiera del basket teramano Gianluca Lulli.
Appena arrivato in città, Matteo Guardigli ha mostrato subito tanto entusiasmo: “Ho scelto di venire a Teramo in questo momento della stagione perché qui penso di poter crescere. Vengo da un'esperienza in B Nazionale a Ravenna dove non ho avuto molto spazio e ritengo quella presentatami da Teramo un'ottima opportunità di riscatto. Sono carico e pieno di voglia di far bene e anche se non conosco bene il campionato e la squadra sono pronto a dare il massimo per aiutare i miei nuovi compagni e il coach a ottenere il massimo possibile da qui alla fine della stagione. Conosco Davide Trovarelli perché abbiamo lo stesso procuratore e sarà un piacere giocare con lui, così come avrò piacere di condividere con gli altri compagni questa nuova esperienza”.
Nonostante la sua giovane età la nuova ala biancorossa ha già disputato le finali nazionali U17 nel 2017 e ha esperienza senior alle spalle: “Prima di Ravenna, due anni fa, ho giocato a Oleggio in B1 – prosegue Guardigli – e prima ancora come under ho disputato una stagione vicino Forlì con la “Gaetano Scirea” in C Silver. So che dovrò misurarmi in un contesto competitivo e fisico come quella della Serie B Interregionale ma sono pronto ad accettare la sfida rimettendomi in discussione in questo campionato. Posso giocare sia da ala grande che da centro e so fare diverse cose in campo. Non vedo l'ora di iniziare a lavorare in palestra con la squadra e farmi trovare pronto quando il coach mi chiamerà in campo”.
Sul nuovo arrivo in casa Teramo a Spicchi, così si esprime coach Massimo Gramenzi: “Cercavamo un profilo come quello di Matteo Guardigli in questa seconda fase di campionato per allungare il roster dopo le uscite di Duranti e Zanetti. E mi riferisco anche al lavoro settimanale in palestra dato che i numeri erano scesi. Volevamo evitare anche sovraccarichi sui giocatori e mantenere alto il livello di competitività anche negli allenamenti. Laddove si fosse presentata la possibilità eravamo intenzionati a un profilo simile a quello di Matteo: un under che avesse comunque un po' di esperienza nel mondo senior. Inoltre volevamo un atleta che potesse ricoprire i ruoli di ala, sia 4 che 3, date le uscite di Duranti e Zanetti. E' venuta fuori questa opportunità e quindi abbiamo deciso di effettuare l'innesto di un atleta che arriva in città con forti motivazioni. E' stato utilizzato poco in questo campionato e vorrà di certo mettersi in mostra. Ho percepito in lui tanta fame sportiva e voglia di giocare. E' un atleta di 2 metri che ha come caratteristica la capacità di aprirsi per colpire da tre punti, tira bene dagli angoli, ha anche movimenti spalle a canestro e può aiutare gli esterni in difesa sui cambi. La sua voglia di emergere e di lavorare ci aiuterà sicuramente in questi ultimi due mesi della stagione”.

Vuoi ricevere le notifiche da TG Roseto? Accetto No grazie