19 Aprile 2024

TG Roseto

Notizie locali Abruzzo e nazionali – Informazione in tempo reale

Teramo, Lisciani calcio a 5 vince con Avezzano 4-3

Rocambolesca e pesantissima vittoria per la Lisciani nella 24esima giornata di Serie C1. I
biancorossi espugnano il palazzetto “Marini” di , domando la Virtus San Vincenzo 4-3, e
si portano ad appena 3 punti dalla promozione in Serie B. Per i teramani è la quarta vittoria
consecutiva, arrivata nonostante i soliti immancabili legni colpiti e numerose palle gol non
tramutate in marcature. Pronti, via e la Lisciani fa subito capire le sue intenzioni: corner dalla
sinistra, palla che in qualche modo arriva a Galanti che con un tiro sporco non trova il secondo palo
di poco. Si attiva anche Di Blasio, che scarica un pallone basso centrale e trova l'opposizione di
Giuliano Tolli. Ma il pericolo più grosso dei primi minuti lo crea il miglior marcatore stagionale dei
locali: Milanese scappa a Galanti e dal fondo colpisce con poca cattiveria, Di Baldassarre respinge
ma il 10 locale raccoglie nuovamente e cerca il pallonetto che però sorvola al traversa. Dall'altra
parte altra sfrecciata di Di Blasio, nuovamente stoppato da Tolli. 3'50'' di gioco, Galanti trova lo
spazio giusto al limite e conclude, la traversa dice di no a portiere battuto. Bisogna attendere altri 2'
per il vantaggio biancorosso: Federico Benigni imposta per l'inserimento a destra di Compagnoni,
cross basso per il tocco vincente di Alessandro Benigni, 1-0. Reazione marsicana con un lancio di
Di Battista a scavalcare tutti, Giovanni Tolli anticipa l'uscita di Di Baldassarre di testa senza trovare
la porta di poco. 8'06'' trascorsi, Alessandro Benigni si accentra e calcia da appena fuori area, il
portiere devia e l'incrocio dei pali ribatte definitivamente evitando il raddoppio. Altre due parate di
Giuliano Tolli, prima su una fiondata dall'out destro di Federico Benigni, poi su Galanti,
ottimamente servito sul secondo palo da Ferretti. Le occasioni non finiscono qui: Cotturone si
avventa su un fendente a mezz'aria proveniente da destra e di testa manda di poco a lato, al 15' di
gioco Alessandro Benigni scappa alla difesa e conclude dal fondo spostato sul lato mancino
d'attacco, sulla linea interviene Milanese a neutralizzare, poi è ancora Ferretti a ricevere
centralmente, il portiere devia e ancora il palo vanifica tutto. Quando i biancorossi si scoprono,
tremano, e serve un provvidenziale Quinto Di Baldassarre che disinnesca l'uno contro uno di Di
Carlo. Svolta al match che arriva a 48'' dalla sirena dell'intervallo: tiro libero per la Virtus San
Vincenzo, Milanese angola basso ma trova la parata del capitano teramano, contropiede di Ferretti
che la porta fino alla media distanza prima di scaricare a destra ad Alessandro Benigni che serve al
fratello Federico il più facile dei palloni da imbucare per il 2-0. Parte a razzo nella ripresa Teramo:
Federico Benigni trova Di Blasio con un tiro sporco da fuori, il capocannoniere viene stoppato dalla
presa di Tolli. 0'27'' di gioco, corner di Alessandro Benigni deviato in porta da un difensore, 3-0.
Giovanni Tolli prova a scuotere i rovetani spostandosi sul lato mancino e calciando sul primo palo,
Di Baldassarre ribatte. A metà frazione Milanese stoppa a seguire al limite e cerca l'incrocio
lontano, stavolta la traversa grazia i biancorossi. Cotturone prova ad archiviare la pratica con un
missile basso sul primo palo, altra parata. Poco dopo, l'ex Celano apre una ripartenza cedendo a
Federico Benigni, che premia l'inserimento di D'Andrea, impreciso da fuori. Giochi riaperti a 9'21
dalla fine, quando Milanese sorprende gli ospiti inserendosi dalla sinistra, tocco morbido deviato da
Federico Benigni e 1-3. Compagnoni prova a ristabilire le distanze da fuori senza fortuna (altro
intervento del portiere), e la Virtus San Vincenzo accorcia ancor di più con Di Carlo che si smarca
dal pressing di un difensore vincendo il duello di fisico e infilando il 2-3. La Lisciani ha un lampo
con Alessandro Benigni, che riceve da corner e dal limite piazza sul palo lontano mancando di non
molto il bersaglio. 5'25'' da giocare quando Fabriani anticipa l'uscita di Di Baldassarre dopo aver
sorpreso la difesa e fa addirittura 3-3. E' la sirena che sveglia definitivamente Teramo. Prima
un'azione rocambolesca di Compagnoni e Ferretti viene disinnescata sulla linea dall'estremo
difensore e da Di Battista, poi a 3' dal termine Federico Benigni riceve sul secondo palo dal lato
opposto e in spaccata non riesce a superare l'uscita di Tolli. Galanti ad un passo dal nuovo
vantaggio teramano con una girata da fuori su assist di Ferretti, palla che non centra lo specchio. Il
cronometro dice che mancano 2'14'' alla fine quando Galanti stesso gira sulla destra per lo
smarcato Federico Benigni, puntata sul secondo palo che trova la decisiva deviazione di un
difensore per infilare in porta il definitivo 4-3. Il successo avvicina i ragazzi di mister Walter Di
Domenico all'obiettivo finale, conservando i 4 punti di vantaggio sul Superaequum. Sabato 30
marzo alle ore 15, infatti, previsto il pubblico delle grandi occasioni al Pala Acquaviva. Un successo
contro la Faras Silvi farebbe partire la festa per il salto in B della Lisciani.

Vuoi ricevere le notifiche da TG Roseto? Accetto No grazie