17 Giugno 2024
Cronaca Abruzzo

Roseto, Fratelli d’Italia: “vergognoso, 75 giorni defibrillatori ancora scarichi”

Riceviamo un comunicato stampa con dichiarazioni di Umberto Valentini Coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia e dal capogruppo in Consiglio Comunale Francesco Di Giuseppe di Fratelli d’Italia. Nella nota i sue si chiedono come mai dopo 75 giorni l’amministrazione comunale non ripristina i defibrillatori pubblici che risultano in manutenzione perchè scarichi. Di seguito il testo con le loro dichiarazioni.

Dichiara Umberto Valentini Coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia. “Ci domandiamo come sia possibile che nessuno sia intervenuto, dopo più di 75 giorni e come sia possibile che il Sindaco, gli Assessori e gli appartenenti alla maggioranza non ritengano una priorità il celere riposizionamento degli strumenti salvavita.
Sono passati due mesi e mezzo dalla tragedia sfiorata sul Lungomare Celommi quando, la mattina del 6 Marzo, un uomo si accasciò colpito da un infarto e venne salvato solo grazie al pronto intervento di due giovani professionisti che praticarono al malcapitato un disperato massaggio cardiaco; purtroppo non servì a nulla nemmeno il defibrillatore che, nel frattempo, dei volenterosi e generosi cittadini erano corsi a prendere nella vicina colonnina posta nella pineta Raffaello Celommi, poiché disgraziatamente scarico.
Subito dopo l’accaduto l’amministrazione rimosse tutti i defibrillatori, donati cinque anni fa al Comune di Roseto da un’azienda locale, ponendo sulle colonnine un triste sacco nero con la scritta (ormai divelta) “in manutenzione”.
Nel comunicato rincara la dose il capogruppo in Consiglio Comunale di Fratelli d’Italia Francesco Di Giuseppe: “E’ vergognoso il mancato intervento dell’Amministrazione, soprattutto se si pensa che molti di questi apparecchi salvavita sono stati donati grazie alla grande generosità di associazioni o aziende del territorio che hanno raccolto i fondi necessari.
Rimaniamo basiti da come sia colpevolmente sottovalutata l’importanza di una corretta manutenzione e gestione di questi apparecchi.
La tutela di un bene così prezioso per la comunità dovrebbe essere prioritaria per chi amministra, come prioritario doveva essere il ripristino dei defibrillatori rimossi anche visto l’approssimarsi della stagione estiva e della conseguente maggiore probabilità di necessità che avrà la nostra città..
Fratelli d’Italia chiede nuovamente e con forza che siano ripristinati nel più breve tempo possibile i defibrillatori mancanti, e a garantire, in futuro, la giusta manutenzione in sicurezza degli apparecchi, invitiamo inoltre l’amministrazione a mappare il posizionamento dei defibrillatori per una più facile localizzazione in caso di emergenza”.

Vuoi ricevere le notifiche da TG Roseto? Accetto No grazie