20 Aprile 2024

TG Roseto

Notizie locali Abruzzo e nazionali – Informazione in tempo reale

Il 29 aprile 1945 nasce il bassista Hugh Colin Hopper

Membro dei Soft Machine e di diverse altre band ad essi collegate. Nel 1962 Hugh Hopper al basso registra i primi brani con il compagno di classe Robert Wyatt alla batteria, il fratello maggiore Brian al sax e Mike Ratledge al piano, una formazione che rappresenta il primo vero e proprio embrione dei Wilde Flowers. Questa band si scioglie nel 1969 ma dalle loro ceneri nascono i due gruppi guida di Canterbury, i Soft Machine ed i Caravan. Nel 1963 Hugh e Robert Wyatt insieme a Daevid Allen formano il Daevid Allen Trio. Hugh partecipa all’avventura dei primi Soft Machine, all’inizio solo come compositore e road manager,
che sono composti da Wyatt alla batteria e voce, Allen alla chitarra, Ayers al basso e Ratledge alle tastiere. Nel 1967 vengono scritturati assieme ai primi Pink Floyd per suonare al mitico UFO Club di Londra. Allo Speakeasy Club di Londra sono il gruppo spalla della Jimi Hendrix Experience. Continua a suonare con i Soft fino al 1973 realizzando altri tre album, componendo anche molti dei brani. Nel 1972 registra la sua prima opera solista. Negli anni settanta dopo essere uscito dai Soft, collabora con molti musicisti tra i quali gli East Wind di Stomu Yamashta, gli Isotope, i Gilgamesh, e la Carla Bley Band. Partecipa anche allo splendido Rock Bottom di Wyatt del 1974. Di rilievo il supergruppo Soft Heap che forma nel 1978 con l’altro Soft machine Elton Dean e con i membri dei National Health Alan Gowen e Pip Pyle. Lascia i Soft Heap l’anno seguente.Nei primi anni ottanta Hopper suona con gli Equipe Out di Pip Pyle, gli In Cahoots di Phil Miller e con una band olandese chiamata in suo onore Hopper Goes Dutch. Con l’ingresso del chitarrista francese Patrice Meyer prendono in seguito il nome Hugh Hopper Franglo-Dutch Band. Nel 1993 fonda gli Short Wave, una jazz-band con il sassofonista dei Gong Didier Malherbe, l’ex chitarrista dei Matching Mole Phil Miller e l’ex batterista dei Gong Pip Pyle. Alla metà degli anni novanta, dopo lustri di esplorazione strumentale jazzistica, torna a collaborare con band più orientate verso il rock dotate di vocalisti, tra cui il gruppo della cantante Lisa S. Klossner. Altre collaborazioni di questi anni sono con i francesi Soft Bounds e con i Clear Frame, in alcune occasioni con Robert Wyatt e Lol Coxhill. Muore di leucemia nel 2009.

Vuoi ricevere le notifiche da TG Roseto? Accetto No grazie