Ortona, in scena Riccardo III

Sabato 2 febbraio alle 20,30 sul palcoscenico del Teatro Tosti di Ortona, per l Stagione di Prosa programmata da ACS in collaborazione con la Compagnia dell’Alba, c’è lo spettacolo Riccardo 3, di Francesco Niccolini, liberamente ispirato al al “Riccardo III” di William Shakespeare e ai “Crimini” di Jean-Claude Romand. La regia è di Enzo Vetrano e Stefano Randisi, con Enzo Vetrano, Stefano Randisi e Giovanni Moschella.

Il testo rilegge, in chiave contemporanea, un grande classico di Shakespeare: Riccardo III, oggi demone recluso e indomito, che viene qui sottratto al medioevo inglese e diventa abitante del presente, dando vita a una messa in scena che non sarà una pura variazione sul tema ma qualcosa di “meno rassicurante”. L’ambientazione non è quella di un sala da palazzo reale quattrocentesca, ma sul palcoscenico è tutto bianco e verde acido, pareti che ricordano molto da vicino la stanza di un ospedale: un letto, una sedia a rotelle, un grande specchio. Forse ci troviamo all’interno di un ospedale psichiatrico o un manicomio criminale e forse stiamo per assistere a una terapia sperimentale che porterà un paziente ad affrontare gli orrori di cui si è macchiato. O forse siamo proprio dentro la sua mente abitata da incubi e fantasmi.