Orsogna, Balletto di Milano in “Le vie en Rose … Bolero”

Venerdì 8 febbraio alle 21 un appuntamento da non perdere per gli amanti della danza, al Teatro Comunale di Orsogna il Balletto di Milano in “Le vie en Rose … Bolero” coreografia di Adriana Mortelliti balletto su canzoni di Charles Aznavour, Edith Piaf, Jacques Brel e Yves Montand; M. Ravel. La vie en rose Bolero è tra le coreografie simbolo del Balletto di Milano. Il primo atto è composto da Lavie en rose, un lavoro ironico e nostalgico, gioioso, emozionante, sulle più belle canzoni francesi che è valso a Mortelliti il Premio Rieti Danza come miglior coreografa. Nel secondo atto il celeberrimo Boléro di M.Ravel nell’esclusiva versione del Balletto di Milano: non solo gioco di seduzione, ma l’eterna storia di una nascita, di un’attrazione inevitabile verso un essere simile, di un moltiplicarsi di incontri. Una coreografia dinamica che cresce con la musica e culmina nel finale sensazionale. Il Balletto di Milano, diretto dal 1998 da Carlo Pesta, è una delle compagnie di danza di maggior prestigio in Italia, oltre al grande ente scaligero è l’unica compagnia di balletto stabile a Milano e di tutta la Lombardia ad avere un proprio teatro e un’attività internazionale. La compagnia è riconosciuta e sostenuta da MIBACT (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo), titolare di “Riconoscimento di rilevanza regionale – REGIONE LOMBARDIA” e patrocinata dal COMUNE DI MILANO. La linea artistica ha portato la Compagnia ad essere presente per la totalità degli spettacoli nei maggiori teatri italiani ed esteri, fondazioni liriche e festival dove ottiene sempre successi di pubblico e critica unanimi. Compagnia versatile, il cui stile è apprezzato da un pubblico eterogeneo, vanta un ampio repertorio che spazia dai grandi classici e celebri titoli della letteratura rivisitati in un’armoniosa mescolanza di stili a produzioni contemporanee che sottolineano l’alto livello che la contraddistingue. Tutti i danzatori infatti provengono dalle migliori scuole e accademie internazionali e sono concretamente valorizzati dalle numerose opportunità in palcoscenico. Nella sua storia spiccano grandi e numerosi artisti. Attualmente collaborano con il Balletto di Milano nomi della coreografia internazionale come Giorgio Madia e Teet Kask, nonché nuovi autori nati in seno alla Compagnia. Ѐ tra le compagnie italiane molto attive anche all’estero (Francia, Spagna, Regno Unito, Svizzera, Estonia, Lettonia, Finlandia, Russia, Marocco ecc.) dove è presente nei cartelloni di teatri ed istituzioni di primo piano. Prima compagnia italiana ad esibirsi al Teatro Bolshoi di Mosca (1999), nel 2011, anno della cultura italiana in Russia, è stata invitata dal Ministero della Cultura Russa a Mosca per la stagione di danza del Teatro della Gioventù – RAMT. La Compagnia inoltre vanta anche un notevole repertorio in ambito lirico, grazie alle collaborazioni per i balletti nelle opere prodotte da importanti festival internazionali e teatri. Nel 2013 ha inaugurato la propria nuova sede, il Teatro di Milano, una struttura interamente ristrutturata e dedicata all’arte tersicorea. Tra i riconoscimenti più recenti ha ricevuto il Premio MAB 2014 per la produzione di danza.