Roseto, Di Girolamo fuori da Comitato Ristretto Sindaci Asl

sabatino di girolamo sindaco roseto

“La Città di ha sempre più un ruolo marginale nel panorama politico-amministrativo provinciale” dichiara Enio Pavone. “E’ stato infatti ricostituito il Comitato Ristretto dei Sindaci della Asl di Teramo e il primo cittadino di Roseto degli Abruzzi, Sabatino di Girolamo, non è stato chiamato a farne parte – prosegue Pavone – è incredibile come il sindaco della Città più grande della provincia dopo il capoluogo e che è sede anche del più importante Distretto Sanitario di Base provinciale non sia rappresentato all’interno di questo Comitato strategico”.
“In passato Roseto degli Abruzzi è stata degnamente da Franco Di Bonaventura che dal sottoscritto, entrambi votati dai colleghi sindaci della provincia di Teramo, da quando invece si è insediato Sabatino Di Girolamo, per la seconda volta, questo non è stato inserito nel Comitato” conclude l’esponente di opposizione di centrodestra “Roseto al Centro”. “E’ palese il danno per la nostra Città che perde, ancora una volta, un ruolo fondamentale che ha funzioni di indirizzo, controllo e consultazione nei confronti della Asl e della Regione. Evidentemente il peso politico dell’attuale sindaco del Comune di Roseto e della maggioranza monocolore Pd che lo sostiene sono molto marginali nel contesto provinciale e regionale, tanto da fargli preferire amministratori, anche di comuni ben più piccoli, che evidentemente godono, loro sì, della fiducia dei propri colleghi sindaci”.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.