Teramo, Michele Campanella e I Solisti Aquilani in concerto per la Riccitelli

campanella solisti

Terzo appuntamento della 41 Stagione dei Concerti 2019/2020 della Società della Musica e del Teatro “Primo Riccitelli” lunedì 4 novembre alle ore 21 al Teatro Comunale di Teramo con Michele Campanella al pianoforte e I Solisti Aquilani.
Il musicista Campanella, napoletano di spirito, di famiglia, di scuola, non è solo il grandissimo pianista che tutti conoscono ma anche uomo di straordinaria cultura, originale e umanamente sorprendente.
Studioso ed esperto di Franz Liszt, di cui viene considerato “specialista” anche se non ama questa etichetta, ne prende a prestito una citazione che esprime e riassume la sua più profonda essenza: “Tutto quello che si può fare è camminare diritto in tutta semplicità senza tanto spiegare agli altri il come e il perché…”.
Appassionato di libri e dell’arte in generale, innamorato della sua famiglia, grande camminatore in totale immersione nella natura, Campanella si cimenterà, per il concerto teramano, in un programma di particolare fascino e attrattiva: il Concerto n. 13 K 415 per pianoforte e orchestra d’archi di Mozart e il Quintetto per pianoforte e archi di Cesar Franck.
Insieme a lui, sul palcoscenico del Comunale, la compagine de I Solisti Aquilani, reduci da tournée mondiali olgtre che ospiti delle più prestigiose istituzioni musicali e sale da concerto del mondo.

Importanti le collaborazioni con grandi musicisti quali hanno realizzato importanti progetti con Peter Eötvös, Lars Thoresen, Carla Fracci, Paolo Mieli, Piergiorgio Odifreddi, Walter Veltroni e John Malkovich. Daniele Orlando è il violino di spalla.

Luciano Di Giulio

Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.