Coronavirus, ridotta la qualità dei video sul web

video streaming
video streaming

Come riesco dall’Unione Europea i colossi del Web hanno deciso di ridurre temporaneamente la qualità dei video presenti sulle varie piattaforme. Si parla di servizi web come: , Amazon Prime Video, , , Netflix e Disney+.

L’intenzione di abbassare la qualità dei video è diventata realtà per salvaguardare la fruibilità dei vari servizi sul Web, visto che l’emergenza Coronavirus ha indotto moltissime persone a rimanere a casa; ciò ha portato ad un aumento del traffico dati soprattutto per il fatto che molti stanno utilizzando il web per tenersi in contatto (con chiamate e videochiamate) .

Si segnala, inoltre, che su diversi servizi che offrono chiamate e videochiamate a volte si verificano dei rallentamenti o delle mancate connessioni a causa dell’intenso traffico.

Di Massimo Di Giacinto

Articolista da più di vent’anni. Ha collaborato con diverse testate cartacee e on-line. Ha fondato uno dei primi siti di informazione sul web e una delle prime Web TV in Italia. È appassionato di fotografia, giornalismo, informatica, tecnologia e di tutte le nuove forme di comunicazione.