Teramo, progetto universitario finanziato dal governo di Spagna

unite
unite

L’Unità di ricerca in Diritto della navigazione e dei trasporti dell’Università di , costituita dai professori Elisabetta Rosafio e Massimiliano Musi, è stata riconfermata per il quadriennio 2020-2024 in un progetto di ricerca internazionale finanziato dal Ministerio de Ciencia e Innovación del governo spagnolo, dal titolo El transporte ante el desarrollo tecnológico y la globalización: nuevos desafíos jurídicos del sector marítimo y portuario.

Grazie alla rilevante iniziativa scientifica, svolta sotto il coordinamento delle Università iberiche dei Paesi Baschi, Siviglia Pablo de Olavide, Castellón Jaume I, l’Unità di ricerca di Teramo sarà impegnata per i prossimi quattro anni al fianco di studiosi, operatori ed esperti del «sector marítimo y portuario» di tutto il mondo. Il progetto prevede infatti la partecipazione di numerose altre prestigiose Università italiane, europee e del Sud America.
Il gruppo di Teramo, che già dal 2015 al 2019 aveva partecipato al Progetto di ricerca dal titolo El transporte como motor del desarrollo socio-económico: soluciones legales – finanziato dal Ministerio Español de Economía y Competitividad e dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale – è stato così riconfermato in questa rete di collaborazione internazionale per gli obiettivi raggiunti durante il quadriennio precedente e, in particolare, per i risultati ottenuti nella produzione di contributi scientifici pubblicati su opere collettanee e riviste giuridiche specializzate internazionali.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.