18 Giugno 2024
Eventi e SpettacoliRubriche

Pescara Jazz 2020

pescara jazz

A Jazz saranno otto in totale le serate da segnare sul calendario, alcune con un doppio concerto. Dopo l'inaugurazione di giovedì 9 con Enzo Favata con Roy Paci special guest, venerdì 10 sarà la volta di due talenti abruzzesi: la prima parte della serata è dedicata al bassista Michelangelo Brandimarte che presenterà il suo nuovo album “Son(g)s”.
La seconda parte vedrà invece salire sul palco il sassofonista Max Ionata, con il suo “Hammond trio” (con Gianluca Di Ienno hammond e Nicola Angelucci batteria).
Ancora al Marina di Pescara, in quel di Estatica, spazio a Roberto Gatto in “Perfect trio” e a seguire Rosario Giuliani in “Love in Translation”.
Per domenica invece sono attesi Francesco D'Alessandro con il suo progetto F-Army “Call to arms”, una formazione unica di quattro bassi elettrici, chitarra e batteria.
A seguire Roberto Ottaviano in “Eternal Love”. Concerti 20 e 15 euro (intero e ridotto).
Abbonamento alle quattro serate in programma al porto turistico, 50 euro.

16, 17, 18 e 19 luglio ci si sposta al D'Annunzio (alle 21.15): questo secondo weekend lungo si apre giovedì sera con il progetto “Vola vola”, di Daniele Di Bonaventura al bandoneon e l'abruzzese Michele Di Toro al pianoforte.
A seguire Gianluca Petrella, con Cosmic Renaissance.
Venerdì arrivano gli Aires Tango, del sassofonista argentino naturalizzato italiano, Javier Girotto, che ospiterà il chitarrista americano Ralph Towner.

Ma ancora: Paolo Fresu sarà la star di sabato sera, sul palco con il suo Devil Quartet (con Bebo Ferra alla chitarra, Paolino Dalla Porta al contrabbasso e Stefano Bagnoli alla batteria).
Gran finale, domenica 19, con un altro doppio concerto: prima il talento pescarese, Claudio Filippini in piano solo.
A seguire, per il live di chiusura, “Dreamers” della cantante Maria Pia De Vito (con Julian Oliver Mazzariello al piano, Enzo Pietropaoli al contrabbasso ed Alessandro Paternesi alla batteria).
Una serata che è a tutti gli effetti un invito a sognare, tra jazz e rock.
Biglietti 15, 20 e 25 euro, rispettivamente per ridotto gradinata, gradinata e platea.
Abbonamento platea 80 euro, gradinata 60 euro.

Il Pescara Jazz vanta nella sua offerta artistica anche la presenza di un workshop: “Cronache da un festival” in programma per il 17/18/19 luglio con Pino Ninfa, presidente dell'AFIJ – Associazione Fotografi Italiani di Jazz, che aiuterà i partecipanti a trovare il proprio percorso narrativo tra reportage e spettacolo.
Info e iscrizioni su Facebook, pagina Studio214, oppure via telefono componendo lo 085/4712745.

programma pescara jazz
Vuoi ricevere le notifiche da TG Roseto? Accetto No grazie