pineto

Il Comune di Pineto, in collaborazione con Pineco, la società di recupero e trattamento dei rifiuti, sta portando avanti una campagna per incentivare il corretto smaltimento dell’organico, che va separato dall’indifferenziato. “L’organico non è un mostro” è infatti lo slogan scelto per del materiale informativo promosso sui social e in distribuzione in città. Nel dettaglio ai cittadini vengono forniti utili consigli su come gestire questi rifiuti che se correttamente smaltiti si traducono in un risparmio economico e in un grande beneficio per l’ambiente. “L’umido – si legge nel materiale informativo -rappresenta la parte più importante della filiera del riciclo e dello smaltimento. Mischiare umido e indifferenziato è dannoso per tre ordini di motivi: sarà impossibile separarli e quindi riciclare qualche materiale dall’indifferenziato; l’umido rilascerebbe nell’indifferenziato dei liquidi e si formerebbe il percolato, una sostanza molto nociva che rende impossibile il trattamento dei rifiuti; il non poter separare i rifiuti crea una condizione per cui gli stessi non possono essere accettati dagli impianti di smaltimento, generando così un aumento complessivo dei costi che si ripercuote anche sul cittadino. Attualmente il 30% è la quota dei rifiuti indifferenziati del Comune di Pineto. L’obiettivo primario della differenziata è ridurre il più possibile la percentuale di indifferenziato. Riuscire a differenziare l’umido è fondamentale per tutta la filiera del riciclo, attualmente nel comune di Pineto la quota dei rifiuti umidi differenziati si attesta sul 28-30% del totale”.

“Smaltire correttamente l’organico – dichiara l’assessora all’Ambiente del Comune di Pineto, Marta Illuminati – è importantissimo per aumentare i livelli di raccolta differenziata che a Pineto fino a qualche mese fa era del 71%, questo si tradurrà in un ovvio beneficio per l’ambiente e in un risparmio per gli utenti sulle tariffe, in vista anche del passaggio alla tariffazione puntuale,ovvero al pagamento al consumo. Con questa campagna informativa vogliamo aiutare i cittadini a meglio gestire i rifiuti separando l’umido dall’indifferenziato. L’umido può diventare un utile compost e l’indifferenziato, grazie all’impianto di separazione della Pineco, se privo di umido, può essere trattato per recuperare altri materiali. Oltre alla questione ambientale c’è quella economica: se l’umido resta nell’indifferenziato conferendolo a livello nazionale i costi hanno fatto registrare un aumento, quindi con piccoli accorgimenti possiamo fare tanto. Insieme possiamo fare la differenza”.

Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.