Edoardo D'Addazio

A Giulianova, questa mattina, presentazione dell’incontro di boxe prevista per sabato prossimo, 18 Settembre, in piazza Buozzi.
L’evento, organizzato dall’ Accademia Pugilistica Giulianova, segnerà l’ingresso nel professionismo di Edoardo D’Addazio, 25 anni, giuliese. Hanno incontrato i giornalisti il giovane atleta, suo padre Domenico D’Addazio, il responsabile tecnico-amministrativo della manifestazione Paolo Di Cristofaro e il maestro della Federazione Pugilistica Italiana Luciano Caioni.
Presenti il Sindaco di Giulianova Jwan Costantini, l’assessore Marco Di Carlo e il consigliere comunale con delega allo Sport Livio Persiani.
Edoardo D’Addazio vanta un curriculum invidiabile: 40 gli incontri disputati, con 26 vittorie, 6 pareggi e 8 sconfitte.
Incontrerà l’italiano Fabrizio Mezzone, al termine di una serata che inizierà già alle 16 con la musica di un dj set e che proseguirà con cinque incontri della categoria “dilettanti”.
Alle 20.30 circa, il suono del gong per Edoardo, che si è detto tranquillo, emotivamente pronto, abituato com’è a gestire le emozioni della vigilia. Al giovane pugile, di cui il maestro Caioni ha sottolineato l’eccezionale determinazione, Livio Persiani, suo coetaneo, ha augurato una carriera ricca di soddisfazioni. Stesso auspicio da parte dell’assessore Di Carlo, che ha ricordato l’importanza degli eventi sportivi nella promozione turistica e nella valorizzazione degli spazi urbani.
Di Cristofaro ha precisato invece come l’ Accademia pugilistica Giulianova, vivaio con una storia lunga 17 anni, sia una palestra per l’allenamento del corpo e per la formazione della coscienza. I valori del pugilato, ovvero il rispetto degli altri e la consapevolezza dei propri limiti, sono un patrimonio sa trascendere il gesto atletico. Un concetto, quest’ultimo, espresso anche da Domenico D’Addazio, che conosce bene la lezione che il pugilato può insegnare, quando il ring è quello della vita. “Questa stagione di eventi e manifestazioni pare infinita – ha commentato il Sindaco Costantini – Lo sport sta dando un sapore particolare al mese di Settembre e l’amministrazione ne è particolarmente orgogliosa. L’incontro di sabato sarà anche un modo per avvicinare tanti ragazzi ad una disciplina sportiva, che di violento ha solo la fama, sbagliata, dettata dal pregiudizio. Quella del 18 sarà una serata memorabile, per uno spettacolo unico. Ci aspettiamo una piazza Buozzi piena, certi che i giuliesi sapranno essere, fuori dalle corde, una vera corona di positività e partecipazione, una cornice pronta a sostenere la sfida di Edoardo”.

Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.