Disco ricordo, Banco Mutuo Soccorso, Moby Dick (audio)

Radio Adriatico

radioadriatico.altervista.org propone oggi un brano musicale selezionato da Remo WJ che con lo slogan: Lasciate ogni speranza o voi che leggete, Un tuffo nel passato, nel suo Disco Ricordo ci porta oggi con un tuffo nel passato del mare, nell’anno 1983.

Scritta da Francesco Di Giacomo, Vittorio e Gianni Nocenzi, facenti parte del gruppo, la canzone è prevalentemente spirituale, il cantante era un maestro “SUFI” i quali sono parte integrante della storia delle religioni, sono puri, e la canzone parla di illuminazione e come arrivare al Paradiso. Una canzone dolcissima, e ricca di profondi significati, raccontando del viaggio di una balena, pieno di insidie e pericoli, un incitamento a non smettere mai di sognare e di guardare al di là delle apparenze e muri invalicabili, che spesso la società in cui viviamo ci mette davanti.
Tutti abbiamo il diritto e il dovere di ricercare con ogni mezzo a nostra disposizione e con tutte le forze che abbiamo, le migliori condizioni di vita per noi e i nostri cari.
Nella canzone: un uomo senza sogni è un uomo morto dentro, un uomo senza sogni è un uomo senza futuro, ognuno danzi sopra la propria stella marina e cerchi la sua rotta seguendo le stelle.

JIM MORRISON
Solo chi sogna impara a volare. Non accontentarti dell’orizzonte… cerca l’infinito.
JIM MORRISON
Non avere paura del domani, perché in fondo oggi è il giorno che ti faceva paura ieri.
JIM MORRISON –
Se per vivere devi strisciare, alzati e muori. Non è forte chi non cade, ma chi cadendo ha la forza di rialzarsi.

REMOZIONI:
Nel viaggio della nostra vita come il mare infrangiamoci contro gli scogli, cercando sempre la forza di rifarlo, e solo quando dubiteremo di rifarlo, perderemo la forza di farlo ancora.

BANCO DEL MUTUO SOCCORSO – MOBY DICK

Grande Moby Dick, dove saranno tutti gli amanti che hai
Dolce Moby Dick, nessuno ti ha baciata mai.
Grande Moby Dick, regina madre segui le stelle che sai
Non fidarti della croce del sud, la caccia non finisce mai.
E danzerai sopra una stella marina
E danzerai colpendo al cuore la luna
Chi impazzì dietro a te non tornò mai più.
La sorte corre nella tua scia colpo di coda e vola via.
E danzerai sopra una stella marina
E danzerai colpendo al cuore la luna
Moby Dick, bada a te se t’innamorerai.
E vola via colpendo al cuore la luna
Chi impazzì dietro a te, non tornò mai più.
Non fidarti della croce del sud, la caccia non finisce mai.
Dormi Moby Dick, spegni le ali e dormi sicura se vuoi
Tanto i cavalieri del Santo Graal, non ti raggiungeranno mai.
E vola via sopra un vascello fantasma
E vola via verso una terra promessa
Moby Dick bada a te se t’innamorerai.
E danzerai sopra una stella marina
E danzerai colpendo al cuore la luna
Chi impazzì dietro a te non tornò mai più.

per ascoltare audio del brano clicca su freccia

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.