San Marino, francobollo dedicato a Ivan Graziani

Ivan Graziani

Le poste della metteranno in vendita un foglietto del cantautore teramano, agli sportelli filatelici, il giorno 5 aprile. Il dentellato riguarda il cantautore e chitarrista Ivan Graziani a venticinque anni dalla sua morte, il primo gennaio del 1997, avvenuta nella città di Novafeltria (Rimini).
Il cantautore lo ricordiamo era nato a Teramo il 6 ottobre 1945.
Per quanto riguarda l’emissione filatelica si presenta con quattro francobolli da 1,10 euro che si differenziano per lo sfondo della foto (verde, giallo, rosso e celeste). I francobolli rappresentano il musicista, mentre i colori differenti sono ispirati alla Pop Art. Risultano raccolti in trentamila foglietti, uno per ciascuna serie di quattro.
Ivan Graziani fin da bambino impara a suonare la chitarra da autodidatta.
Nel 1966 si iscrive all’Istituto d’arte di Urbino, dove conosce la Anna sua compagna per la vita.
In quegli anni forma il primo gruppo con Velio Gualazzi e Walter Monacchi con il nome Anonima Sound. Nel 1973 pubblica il primo trentatré giri da solista, “La città che io vorrei”.
Partecipa a incisioni, suona e scrive per la PFM. Bruno Lauzi e Antonello Venditti.
Nel 1977 il successo con il singolo “Lugano addio”, estratto dall’album “I lupi”.
Seguono i dischi “Pigro” (1978); “Agnese dolce Agnese” (1979); “Viaggi e intemperie” (1980); “Seni e coseni” (1981); “Ivan Graziani” (1983); “Nove” (1984).

grazie a Vaccari News

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.