Roseto, videoconferenza tra Ferrovie e Municipio

Ammodernamento della stazione ferroviaria, installazione delle barriere antirumore e realizzazione di un cavalcavia nel quartiere del Borsacchio per facilitare il passaggio dei mezzi di soccorso o di mezzi di grandi dimensioni. Sono questi i punti al centro del proficuo incontro in videoconferenza che, ieri mattina, ha visto confrontarsi il Sindaco Mario Nugnes, il Consigliere delegato Paolo De Nigris e i vertici di RFI ben rappresentati in tutti i settori.
“Si tratta di argomenti strategici per la nostra città e per questo ci siamo subito messi in contatto con i vertici di Rete Ferroviaria Italiana – affermano il Sindaco Nugnes e il Consigliere De Nigris – Per quel che riguarda l’ammodernamento della Stazione abbiamo discusso della realizzazione di rampe e ascensori che la possano rendere accessibile a tutti coloro che hanno problemi di mobilità, e di fatto aprire un nuovo collegamento tra Via Nazionale e Via Colombo. Relativamente alla realizzazione di lavori per il risanamento acustico (barriere antirumore), RFI ha confermato che l’iter sta proseguendo regolarmente per arrivare (dopo tutta la tempistica obbligatoria) alle gare di appalto in tempi brevi. L’ultimo punto discusso è stato quello della realizzazione di un cavalcavia nel quartiere Borsacchio, che possa collegare questo quartiere, ormai in forte espansione, con il mare – aggiungono il Sindaco e il Consigliere delegato – Questo anche per ragioni di sicurezza perché, ad oggi, in caso di emergenze localizzate in zona Viale Makarska, un mezzo di soccorso o di grandi dimensioni avrebbe un unico punto di accesso localizzato in Roseto Sud, il cui tragitto (soprattutto nei periodi estivi o di mercato rionale) potrebbe essere seriamente ostacolato. Risulta, quindi, necessario, secondo la nostra Amministrazione dotare la città (ormai la seconda della provincia per numero di abitanti) di una simile infrastruttura. Sebbene fosse stata prevista diversi anni fa in un “comparto” della zona, la stessa non è mai stata realizzata. RFI, nonostante la massima disponibilità dimostrata a recepire tutte le istanze dell’Amministrazione, ha ben chiarito che – al momento – non si dispongono risorse tali da realizzare quest’ultima opera ma siamo pronti a metterci al lavoro assieme a tutta la nostra struttura per intercettare i finanziamenti necessari, una strada che abbiamo già dimostrato di saper percorrere con successo in questi mesi. Per quel che riguarda le altre opere stiamo già lavorando per favorire l’accelerazione dei tempi di questi interventi da diversi milioni di euro e siamo certi che, grazie alla sinergia instaurata con RFI, riusciremo a chiudere celermente tutte le fasi necessarie”.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.