Roseto, Liofilchem domina Senigallia 85 a 50

palasport roseto

Cresce in autorevolezza e in consapevolezza la Liofilchem Roseto che, dopo aver eliminato nell’ordine Teramo, e batte largamente (85-50 il finale) e conquista la qualificazione alla Final Four di Supercoppa LNP che si disputerà a Forlì il 23 e 24 settembre prossimi.

Senza Zampogna, tenuto a riposo per un piccolo problemino accusato in allenamento, coach Quaglia ha confermato una rotazione a 10 giocatori, con i 2003 Fiusco, Ronca e Natalini utilizzati già nel primo quarto, e concedendosi il “lusso” di poter fare esperimenti come di utilizzare Morici (6 punti, 4 rimbalzi, 5 assist e 4 recuperi) anche nel ruolo di playmaker.

Insieme all’argentino, uscito tra gli applausi del pubblico nel finale, per Roseto, che ha tirato con il 50% da dietro l’arco e che ha dominato a rimbalzo, sono andati a segno tutti i giocatori utilizzato con Mastroianni (14 e 5/7 dal campo, di cui 4 triple), Dincic (12 e 7 rimbalzi), Seck (11), Amoroso (10) e Santiangeli (10) in doppia cifra.

Con un risultato che non è mai stato in discussione, infine, spesso si sono visti in campo contemporaneamente 4 “millenials”: Fiusco, Ronca e Natalini nati nel 2003, e Seck nel 2001.

Ora la Liofilchem giocherà la Final Four a Forlì dove debutterà venerdì alle ore 16:15 nella semifinale contro la vincente dell’ultimo quarto di finale tra Ragusa e Sant’Antimo (si gioca Mercoledì alle 19:30), mentre l’altra semifinale sarà tra Legnano e Orzinuovi.

LIOFILCHEM ROSETO-GOLDENGAS SENIGALLIA 85-50 (22-11; 12-14; 24-19, 27-6)

Roseto: Ronca 7, Fiusco 6, Zampogna n.e., Dincic 12, Morici 6, Seck 11, Mastroianni 14, Amoroso 10, Di Emidio 6, Natalini 3, Santiangeli 10.
Coach: Quaglia

Senigallia: Santucci 9, Giacomini 4, Gnecchi, Neri 5, Casabianca n.e., Valle 2, Lemmi 14, Arceci n.e., Camilletti n.e., Cerruti, Musci 11, Pozzetti 5.
Coach: Filippetti

Note. Tiri da 3: Roseto 14/28; Senigallia 5/21. Tiri liberi: Roseto 11/16; Senigallia 7/13. Rimbalzi: Roseto 40 (10 offensivi); Senigallia 27 (7 offensivi)

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.