1 Ottobre 2023

TG Roseto

Notizie locali Abruzzo e nazionali – Informazione in tempo reale

Giulianova, bilancio girone andata del basket Amicacci

A la Deco Metalferro Amicacci chiude il girone di andata di Serie A con un bilancio di due sconfitte e tre vittorie. La squadra guidata da coach Carlo Di Giusto, vice-campione d'Italia in carica, si è presentata ai nastri di partenza del campionato 2022/23 con diverse novità. Prima fra tutte la partenza del migliore marcatore della scorsa stagione Adolfo Damian Berdun, ingaggiato dall'ambiziosa Dinamo Lab Sassari, oltre a quella del play lettone Raimunds Beginskis, altro protagonista degli ultimi campionati. A dare nuova linfa al roster dell'Amicacci sono giunti a Giulianova tre giovani talenti israeliani, nel giro della nazionale del proprio paese: Shay Barbibay, Amit Vigoda e Ibrahim Bahou, che vantano già un'importante esperienza internazionale. Insieme a loro a rafforzare la compagine abruzzese è arrivata Melanie Hawtin, campionessa mondiale con il suo Canada nel 2014, prezioso elemento tattico e di esperienza. Confermata la pattuglia italiana, guidata da Marchionni, Cavagnini, Stupenengo e Benvenuto, a portare continuità al progetto.

Le prime due giornate hanno mostrato ancora una squadra in cerca della migliore chimica, registrando una sconfitta di misura all'esordio sul parquet di una Sassari notevolmente rafforzata con il canestro beffa allo scadere dell'olandese Op Den Orth, seguita dalla battuta di arresto casalinga contro la corazzata Santo Stefano, che gioca una grande partita forte di un gruppo già collaudato ulteriormente puntellato dal ritorno dello statunitense Gray.

La Deco Metalferro ha tratto importanti spunti da una partenza impegnativa per trovare immediato riscatto nelle tre gare successive, con i convincenti successi contro Varese e Bergamo, in cui la squadra giuliese ha condotto agevolmente i giochi, seguiti dalla trasferta contro Porto Torres, vinta al termine di un match equilibrato ed emozionante. I ragazzi di coach Di Giusto hanno mostrato carattere, con i sardi spinti dai canestri della canadese Dandeneau, ribaltando il punteggio nel finale con un 7-0 lanciato da una grande tripla di Barbibay e completato dal tiro decisivo di Vigoda a 4 secondi dalla sirena.

La tornata di andata chiude con l'Amicacci Abruzzo al terzo posto del Girone A, dietro all'imbattuta Santo Stefano e alla Dinamo Lab Sassari. La formula del campionato prevede due ragguppamenti da sei squadre, seguiti dalla fase Play-off in cui si incroceranno le rispettive prime quattro classificate.

Nell'ultimo week-end il campionato ha osservato un turno di riposo e riprenderà sabato 3 dicembre, con la prima giornata del girone di ritorno che vede la Deco Metalferro ospitare Sassari sul parquet del PalaCastrum. Una sfida che concede agli abruzzesi l'opportunità di scalzare al secondo posto la compagine sarda, un crocevia importante della stagione che precede un appuntamento di prestigio come quello della Supercoppa Italiana, in programma il 17 dicembre. Al PalaMeda l'Amicacci contenderà il trofeo alla Briantea84 Cantù, detentrice dello Scudetto e della Coppa Italia, titoli conquistati nella scorsa stagione superando proprio la compagine abruzzese al termine di sfide appassionanti.