Roseto, basket 20.30 vince sul Teate Chieti 77 a 54

roseto 20.20

Sesta vittoria in altrettante uscite sul parquet amico per il Roseto 20.20, che regola il fanalino di coda Teate e torna momentaneamente al terzo posto solitario in classifica. A Palmucci e compagni basta un quarto, il primo, per indirizzare la gara e non era scontato visti i 27 giorni senza disputare una partita ufficiale. Nei restanti tre il ritmo si abbassa, anche per via di una concentrazione non sempre altissima per la Braderm, ma il contesto e la condizione non aiutavano. Sicuramente positivo l’esordio di Federico Lestini, che giocando da playmaker aggiunto smazza una serie di pregevoli assist.

Un giusto approccio alla gara, soprattutto con una difesa che aggredisce sia il portatore di palla sia le linee di passaggio. L’attacco impiega qualche minuto a sbloccarsi, ma quando ciò accade, con Bricis e Haidara, si apre una voragine che non si richiuderà mai, anche perché Chieti non segna mai: 23-5 al 10’. Roseto prova già a dare il colpo del KO, mandando tanti giocatori a referto, ma Moricca e Dabetic, autori della quasi totalità dei punti del primo tempo teatino, si impegnano per continuare a dare un senso alla partita e ci riescono. All’intervallo, il parziale è fermo sul 42-22.

Nel terzo quarto gli ospiti rischiano di sprofondare, perché Palmucci aggiusta la mira e realizza due triple che valgono il +26. La Teate continua però a giocare la sua pallacanestro, trova punti con Pichierri e Mwana Nzita e il parziale della frazione rimane in sostanziale equilibrio. Al 30’, il punteggio recita 58-36. Nell’ultimo quarto Lestini inizia ad attaccare gli avversari e guadagnare liberi, convertendoli con buone percentuali. I minuti finali scorrono via velocemente, perché il campo ormai non ha più nulla da dire. La gara termina col risultato di 77-54.

La Braderm tornerà in campo domenica prossima, 15 gennaio, alle ore 18 in trasferta contro il Magic Chieti.

Parziali: 23-5, 19-17, 16-14, 19-18

Roseto: Del Nibletto, Maiga 5, Palmucci 12, Di Giandomenico 5, Jovanovic 9, Trettaccone, Caprara 2, Lestini 14, Haidara 5, Bricis 14, Cantarini 2, Zalalis 9. All: Ernesto Francani

Chieti: Mensah, De Cesare, Gelormini 6, Dabetic 14, Moricca 16, Mwana Nzita 8, Pichierri 4, Novelli, Di Iorio, Febbo 6. All: Claudio Capone

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.