Roseto, Pallacanestro batte Teramo 93-67

pallacanestro roseto

Non c’è stata storia, va detto chiaramente. Tolti i minuti iniziali della partita, la differenza di fisicità e talento fra la Pallacanestro Roseto e la a Spicchi 2K20 è venuta fuori in maniera evidente, come da pronostico. Il primo derby di questo campionato se lo aggiudica meritatamente 93-67 la squadra di coach Quaglia che dalla metà del primo periodo in poi prende il sopravvento e conduce in porto la missione. Nona vittoria consecutiva per i biancazzurri, sempre più lanciati nell’inseguire l’obiettivo stagionale, il salto di categoria. Malconci invece tornano a casa i biancorossi che ora devono digerire la delusione quanto prima per resettare e mettere in visione il prossimo e delicato match interno. Domenica prossima la TaSp affronta infatti al palasport Tino Pellegrini di Scapriano la Diesel Tecnica Sala Consilina, formazione battuta all’andata e attualmente staccata di 4 punti in classifica.

Ma prima di riprendere a lavorare in palestra coach Andrea Gabrielli ha dato la sua chiave di lettura sulla prestazione poco brillante dei suoi nel derby: “Per restare in partita contro una corazzata come Roseto avremmo avuto bisogno di tutt’altro tipo di energia. Loro hanno fatto valere una fisicità clamorosa, riuscendo anche a occupare bene le linee di passaggio. Roseto ci ha affrontato a viso aperto, come era giusto, facendo quello che noi facciamo di solito, solo con un tonnellaggio maggiore. Sono riusciti ad entrare in area con troppa facilità. Ci abbiamo comunque provato a rispondere ma senza efficacia. Ci spiace perché era un derby. Ci spiace per società e tifosi ai quali volevamo fare un mini regalo, o almeno riuscire a stare in partita per più minuti. Ora guardiamo avanti”.

Insomma, una prestazione da dimenticare quanto prima per la Teramo a Spicchi, ora chiamata a non sbagliare nella delicata sfida che attende la attende domenica in casa: “Non siamo riusciti a giocare la gara che avremmo voluto giocare nel derby – ha commentato ancora l’allenatore della TaSp – ma ora riprendiamo gli allenamenti per la prossima importante partita contro Sala Consilina. Dobbiamo imparare dalle sconfitte e tenere bene in mente che nel girone di ritorno il livello fisico delle partite aumenterà, anche in termini di tenacia e presenza in area. E noi dovremo rispondere in maniera adeguata, dovremo lavorare per limare gli errori sia in attacco che in difesa. Solo così potremo fare una buona partita domenica prossima”.

Liofilchem Roseto: Valerio Amoroso 17 (3/6, 3/5), Mattia Mastroianni 15 (1/1, 3/6), Marco Santiangeli 13 (4/10, 0/4), Nemanja Dincic 11 (3/4, 1/1), Alfonso Zampogna 9 (1/2, 2/6), Magaye Seck 8 (4/5, 0/0) + 9 r + 4 as, Edoardo Di emidio 7 (2/3, 1/3), Gianmarco Fiusco 7 (2/4, 1/1), Alessio Natalini 6 (0/0, 2/6), Nicolas Morici 0 (0/0, 0/0). Tiri liberi 14/24, rimbalzi 39 (13 off + 26 dif), assist 18.

Teramo a Spicchi 2K20: Federico Casoni 16 (3/4, 2/3) + 7 r, Sebastiano Perin 13 (1/4, 3/8), Luigi Cianci 12 (5/12, 0/1), Giorgio Galipò 11 (4/8, 1/2) + 3 as, Lorenzo Calbini 7 (2/6, 1/3) + 3 as, Arcangelo Guastamacchia 6 (0/1, 2/5), Alessandro Vigori 2 (1/2, 0/1), Alessandro Di Febo 0 (0/0, 0/1), Emidio Di Donato 0 (0/1, 0/1), Mattia Sacchi 0 (0/1, 0/0), Stefano Ferri ne, Simone Mora ne. Tiri liberi 8/8, rimbalzi 25 (8 off + 17 dif), assist 14.

parziali: 24-15, 26-17, 21-18, 22-17

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.