Televisione, in arrivo nuovo digitale terrestre

dvb t2

Il primo gennaio del 2020 i canali del digitale terrestre cominceranno a lasciare l’attuale standard di codifica MPEG-2 per passare all’MPEG-4, al momento usato solo dai canali HD.
Le trasmissioni avverranno momentaneamente con entrambi gli standard.

Il passaggio dal vecchio al nuovo digitale terrestre avverrà secondo questi tempi

1° gennaio – 31 maggio 2020: Sardegna, Campania, Lazio, Liguria, Toscana e Umbria;
1° giugno – 31 dicembre 2020: Lombardia (esclusa la provincia di Mantova), Piacenza e provincia, Piemonte, Trentino-Alto Adige e Valle d’Aosta;
1° gennaio al 30 giugno 2021: Sicilia, Catanzaro e provincia, Reggio Calabria e provincia, , Vibo Valentia e provincia;
1° settembre – 31 dicembre 2021: Veneto, provincia di Mantova, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, provincia di Cosenza e Crotone.

Se un televisore supporta l’MPEG-4 basta andare su un canale trasmesso in HD.
Se il canale si vede e si sente significa che il televisore consentirà di vedere le trasmissioni fino allo switch-off definitivo, che partirà da luglio 2022.
Se si sente solo l’audio, il televisore non supporta l’MPEG-4 e dovrà essere affiancato da un nuovo decoder oppure essere sostituito.
Se il televisore è stato acquistato prima del 2017 bisognerà sostituirlo.

Luciano Di Giulio

Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: