Ci ha lasciato Paolo Rossi, calciatore campione del mondo

paolo rossi
paolo rossi

L’Italia saluta il calciatore campione del mondo del 1982. Paolo Rossi è stato sconfitto a 64 anni da un male incurabile. Paolo Rossi, veviva chiamato l’eroe gentile, il calciatore dell’Italia campione del mondo del 1982, quella che riusci a battere il Brasile di Zico e regalò all’Italia il mondiale.

L’annuncio della sua morte è arrivato dalla moglie Federica Cappelletti. Paolo (Pablito) Rossi rimane l’eroe del Mundial 1982, con la straordinaria tripletta di Italia-Brasile 3-2, una tripletta storica del italiano.
Al Mondiale del 1982, Rossi si aggiudicò anche il titolo di capocannoniere, e, nello stesso anno, vinse anche il Pallone d’oro.
La finale di Madrid vide l’intera Italia scendere in piazza per festeggiare, mentre il presidente della repubblica Sandro Pertini si recò nella capitale spagnola ad assistere all’incontro.
Rossi inizia nel Lanerossi Vicenza, passato al Perugia e successivamente alla Juventus. Dopo il bianconero andò al Milan, e chiuse la carriera a Verona.
Insieme a Roberto Baggio e Bobo Vieri detiene il record di gol azzurro ai Mondali con 9, è stato il primo giocatore, poi eguagliato da Ronaldo, a vincere nello stesso anno il Mondiale, il titolo di capocannoniere e il Pallone d’oro.
In carriera, oltre al trofeo, ha vinto due scudetti, una Coppa dei Campioni, una Coppa delle Coppe e una Supercoppa Uefa con la Juventus.
Lascia la moglie, Federica, e tre figli: Sofia Elena, Maria Vittoria e Alessandro.

Di Luciano Di Giulio

Direttore responsabile di questa testata, esperto musicale e veterano giornalista della provincia di Teramo. Iscritto dal lontano 1992, all'Albo dei Giornalisti d'Abruzzo, nell'elenco dei pubblicisti. Ha diretto diversi progetti editoriali e ha partecipato alla realizzazione di diverse pubblicazioni librarie.